Ritorna il Salone del Mobile e in città c'è il tutto esaurito

Serata inaugurale alla Scala con la danza di Bolle Martedì apre la Fiera con 2.173 espositori dal mondo

Ritorna il Salone del Mobile e in città c'è il tutto esaurito

Si aprirà sulle note di Mozart e di Stravinskij la sessantesima edizione del Salone del Mobile, in programma nei padiglioni di Rho Fiera Milano da martedì a domenica. Per i circa 1.500 ospiti la Filarmonica della Scala diretta da Frédéric Chaslin questa sera eseguirà la sinfonia Praga di Mozart e l' Apollon musagète di Stravinskij che vedrà sul palcoscenico l'étoile Roberto Bolle e le prime ballerine Nicoletta Manni, Martina Arduino e Virginia Toppi. Lo spettacolo sarà trasmesso in streaming dai canali e dal sito della Scala e del Salone a partire dalle 20.

L'inaugurazione vera e prorpia dell'esposizione sarà martedì mattina con il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, quella della Famiglia Elena Bonetti, il sindaco Giuseppe Sala, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, l'ad di Fiera Milano Luca Palermo, il presidente della Fondazione Fiera Enrico Pazzali, la presidente del Salone del Mobile Maria Porro e il presidente di FederlegnoArredo Claudio Feltrin. «Abbiamo lavorato per un evento internazionale, ci sembrava importante farlo dopo due anni - spiega la presidente Porro -. I numeri ci confortano: abbiamo il 27 per cento di espositori esteri ed è un'ottima notizia. Per quanto riguarda i visitatori abbiamo iniziato la vendita di biglietti e se guardiamo ad esempio alla composizione degli acquirenti c'è una rappresentanza di tutto il mondo, con anche delle sorprese, come l'India, da cui c'è grande interesse». Stati Uniti e Oriente inclusi. La città è già invasa dai turisti e negli alberghi il tasso di occupazione è dell'80 per cento.

Sotto le vele di Fuksas presenti 2.173 espositori, 410 le aziende estere che parteciperanno da 29 Paesi su una superficie di oltre 200mila metri quadrati e 600 giovani designer per il Salone Satellite. La Fiera sarà aperta agli operatori tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, nelle giornate di sabato e domenica anche al pubblico (per gli studenti da venerdì). Quest'anno tocca alle biennali EuroCucina e il suo evento collaterale Technology For the Kitchen e Salone Internazionale del Bagno. Ritorna S.Project, spazio trasversale dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d'interni. Qui al padiglione 15 sarà possibile ammirare «Design with Nature»: un progetto sviluppato dal Salone insieme all'architetto Mario Cucinella, che ragiona sui temi dell'economia circolare e del riuso, partendo dall'idea che la città sia la possibile «riserva» del futuro, dove trovare gran parte delle materie prime utili alla costruzione.

Non solo mobili però, tra gli stand sarà possibile deliziare gli occhi e il palato nelle quattro Food Court, ognuna delle quali vede protagonista un gruppo di chef. Ognuno di loro proporrà un piatto iconico, dolce o salato, da comporre, acquistare e portar via o da consumare sul posto.

Gioca d'anticipo il Fuori Salone, con i suoi 800 eventi sparsi per la città e in particolare nei distretti del design di Durini, Brera, Tortona, 5Vie, Isola e Bovisa.

Commenti