Rogoredo in festa contro la paura

Dopo i blitz e le proteste, in piazza la parte buona del quartiere

Alberto Giannoni

Rogoredo in festa. Il quartiere vuole vivere, contro il degrado e la paura. E domani la parte sana di Rogoredo va in piazza, con un obiettivo chiaro fin dal nome dell'evento: «Benessere e qualità della vita nel nostro territorio». La qualità della vita dei residenti, negli ultimi anni, è minacciata dallo spaccio di droga insediato nel boschetto a due passi dalla stazione, nodo ferroviario strategico fra i più importanti dii Milano. In pochi giorni, due operazioni sono state condotte ora contro la criminalità. La repressione, però, è solo un aspetto della necessaria reazione. L'altro pilastro è la vita sociale del quartiere, come conferma il presidente del municipio Paolo Bassi. Domani dalle 8 alle 20 in via monte Cengio, ecco la festa, organizzata in primo luogo dall'associazione commercianti «Attiva». «È un tributo al quartiere - spiega il presidente Giuseppe Narzisi - sicuramente una festa può sembrare in controtendenza, in un momento così delicato, ma il messaggio è questo: Questa è Rogoredo, gente per bene che si mette insieme per valorizzare il territorio. Ci saranno anche i comitato sicurezza Mecenate-Forlanini, il comitato Grigioni e il comitato quartiere Milano-Santa Giulia. Stiamo facendo rete. Sarà una bella festa con componenti che servonoanche dare anche una risposta».

All'evento, che ha il patrocinio del Comune, del Municipio 4, collaborerano la parrocchia, il progetto Crescita Rogoredo, CQ Rogoredo Comitato di Quartiere e oltre 30 associazioni No Profit. La giornata sarà dedicata all'intrattenimento di adulti e bambini, con oltre 100 espositori fra artigiani, commercianti e associazioni mentre i più piccoli si divertiranno al luna park con animatori giochi gonfiabili e musica.

«È uno degli eventi realizzati anche col nostro sostegno - dice il presidente Paolo Bassi - stiamo facendo il possibile perché questa è l'altra colonna dei possibili interventi. Oltre alla sicurezza in senso stretto, anche la rivitalizzazione del quartiere, con iniziative che creino socializzazione. Da ottobre a oggi abbiamo avuto Rogoredo in musica, la celebrazione del 4 novembre, gli spettacoli per bambini, poi verde festival. E anche nel bando di Natale c'è un concerto a Rogoredo ispirato proprio a questi valori: la socialità contro il degrado».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento