Il Salone del Mobile

Oggi è la giornata di Brera. La notte si accende sulla «design night» che si snoda fra l'Accademia e San Carpoforo, per tutte le vie del quartiere che un tempo ospitava gli artisti e oggi è terreno fertile per il design. Mentre di giorno si può spaziare dal verde dell'Orto Botanico alle tante novità della Mediateca di Santa Teresa. Protagonista assoluta, l'Accademia, che apre le porte a tanti eventi e alle installazioni degli studenti di scultura, pittura e decorazione. Nella Sala Napoleonica con i marmi di Marsotto progettati da guru come Jasper Morrison, Naoto Fukasawa, Konstantin Grcic, e Ross Lovengrove. Nel Cortile della Magnolia, Santarossa porta una serie di mostre e una vera bottega artigianale riprodotta in loco con un falegname al lavoro, gli studenti dell'Accademia in azione, e un aperitivo musicale con Alessio Bertallot (fino alle 22). Mentre nel corridoio che porta all'Orto Botanico, c'è «Eccellenze Illuminate», progetto curato dal professor De Filippi, con molte opere dei giovani artisti di Brera. Da visitare (di giorno) anche l'Orto Botanico in via Fiori Oscuri 6, con la sua natura rigogliosa dove si inserisce il nuovo progetto minimal di Piero Lissoni per Living Divani, un percorso a cielo aperto dove l'eleganza si mischia a citazioni culturali e rarità botaniche. Altra chicca, la Casa degli Architetti: nel cortile un maxi divano per rilassarsi durante il giorno, negli interni, la mostra «Lo sguardo dell'architetto» dedicata agli scatti di Gabriele Basilico, e, dalle 18 l'architetto Benedetta Tagliabue racconta la sua «prima volta» nel design, e si racconta insieme a Maurizio De Caro e Tommaso Passoni. La Chiesa San Carpoforo, in via Formentini, riapre invece per festeggiare il 250 anni di Baccarat: con i progetti storici, pezzi di designer come Philipp Stark e le installazioni degli studenti del biennio di scultura.
In via Varese 15 c'è la mostra di Michele de Lucchi, «Come irrobustire il Carattere», mentre all'Appartamento Lago, in via Brera 30, porte aperte a un workshop sulle Città invisibili e allo showcooking Cucina Chiusa con Pietro Platania. E al nuovo Club dell'Architettura, in piazzetta Brera 24, lo street artist Millo è all'opera con una performance site-specific, sulle Tera Towers, spettacolari vasi di design dell'azienda vicentina. Per assistere alle lezioni di design dei grandi maestri si va alla Mediateca Santa Teresa. Dalle 12 alle 22 le proiezioni, da quella sul Profeta del Design Joe Colombo con Ignazio Favata, al «Caso Enzo Mari» con Enzo Mari, sono no stop. Fra i tanti negozi e gli showroom aperti fino alle 22, anche Designspeaking, nuovo temporary store di via Maroncelli 2, dedicato alle start up del design, dove bere un caffè 100% italiano (fatto con le proprie mani). Fino a mezzanotte, si fa festa alla Mediateca con un Exclusive Party: drink a base di Martini, e dj set di Valentina Sartorio con Elisa Martignoni al violino. E per l'afterparty, tutti all'Hollywood Rythmoteque, in corso Como 15.

Commenti