Si traveste per riavere l'ex, lui la scopre

Finisce a coltellate tra una trans e l'ex convivente, ora grave in ospedale

Si traveste per riavere l'ex, lui la scopre

Storia d'amore, di passione e di coltello in salsa sudamericana, con ambientazione milanese. Veramente un amour fou quello che ha travolto due peruviani, accusati entrambi di tentato omicidio. Lui, il 22enne Palomo ora lotta tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Raffaele. Lei, una trans sua connazionale di 30 anni, nota come «Serafina», è ferita ma non grave e resta ricoverata al Fatebenefratelli. Gelosia. Ancora una volta. Esattamente la medesima «spinta» che lunedì sera in piazza Bolivar ha coinvolto in una violenta lite, sfociata poi in un accoltellamento, due italiani, ovvero l'attuale fidanzato e l'ex di una giovane donna, entrambi finiti in ospedale (il primo è ancora gravissimo). E anche stavolta a occuparsi dell'intera questione gli uomini e le donne delle «Volanti» dell'Ufficio prevenzione generale della questura, guidato da Maria José Falcicchia.

Palomo e Serafina sono entrambi clandestini, non hanno mai avuto problemi con la giustizia, ma si guadagnano da vivere prostituendosi. Dopo una breve convivenza in un'abitazione di viale Monza, Palomo già da qualche settimana aveva scelto di interrompere la sua relazione con Serafina e di lasciare la trans, perché non accettava più che lei frequentasse altre persone, che lavorasse insomma. A questo punto, quando il suo amore se ne va, è lei, Serafina, che non ne vuol sapere di mettere la parola «fine» alla loro storia. Così decide di camuffare la propria identità e rispondere a un annuncio pubblicato online dal suo ex, forse ipotizzando che rivederlo e fare l'amore con lui possa bastare per riaccebndere la fiammella del sentimento. Così martedì sera Serafina si presenta all'appuntamento nell'appartamento del suo «lui», in via Padova, con una parrucca diversa da quella che porta abitualmente e truccata in modo da nascondere la sua vera identità. I due hanno un rapporto sessuale ma all'improvviso Palomo scopre di avere tra le braccia la propria ex convivente. Tra i due scoppia una lite violentissimi, entrambi si armano di coltello e Serafina ferisce l'uomo all'addome, prendendo in pieno il fegato; il 22enne risponde colpendo la trans alla spalla e mentre lei cerca disperatamente di allontanarsi anche un coinquilino del ragazzo resta ferito lievemente a una mano nel tentativo di separare la coppia.

Sul posto arrivano le «Volanti». I poliziotti trovano Serafina seduta sulle scale del condominio.

Insanguinata, col trucco sfatto, in lacrime e senza la parrucca la trans è disperata. Dentro l'appartamento c'è il suo amato, privo di sensi, sul pavimento intriso di sangue. In sottofondo le sirene delle ambulanze sono il triste presagio di un tristissimo finale tra letti e corsie.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica