Torna il Campus party, tra droni e robot la festa dell'innovazione

Attesi 20mila visitatori per i cinque giorni di eventi su magie e futuro della tecnologia

Droni da corsa e pazze sfide con i robot-volanti. E poi workshop di ogni genere, cinque giorni e quattro notti non stop, fino a domenica. Il Campus Party è diventato un'istituzione e quest'anno sarà nell'Area Experience, nei padiglioni di Rho Fiera, a Milano. Qualcuno ci va per le tante postazioni di gioco «free-to-play», chi per provare la realtà virtuale, chi per guardare i quadri digitali e chi per trovare lavoro. È qui infatti che si incrociano i destini e i talenti di chi già opera o sogna di entrare in campi professionali come la robotica, l'ingegneria spaziale, il digital entertainment, la blockchain, la musica elettronica, l'animazione 3D o il gaming. E questo Campus Party, quest'anno, si propone anche come grande contenitore di opportunità: c'è infatti anche una Job Factory, uno spazio reale dove candidarsi e farsi conoscere, dove sperimentare e provarsi in nuove sfide. Un modo per trovare l'ispirazione, per formarsi ma anche confrontarsi sui temi del futuro, spaziando tra diverse aree tematiche come scienza, imprenditoria, coding e creatività. Inoltre per i 5 giorni, le 20 mila persone attese potranno vivere un'esperienza a 360 gradi e 24h su 24h. Il Village, infatti, adibirà il proprio spazio per permettere ai visitatori di potersi «accampare» con tende dove sognare nuove dimensioni. Tutti i «campusero» potranno cominciare a sistemare le loro tende a partire dalle 12. Non solo offerte e incontri per presentarsi a nuove posizioni, ma anche eventi e appuntamenti per approfondire le nuove tendenze e le skills più richieste. Oltre alle sessioni di colloqui in modalità «speed date», ogni giorno viene data consulenza sul bilancio delle competenze e su come scrivere un curriculum. Sarà poi l'occasione per provare il «Reverse Mentoring», in modo da fare incrociare manager dell'azienda in giacca e cravatta con giovani, invertendo le regole dell'azienda in modo originale e mettendosi in gioco, cercando di creare un dialogo arricchente per le diverse generazioni. L'occasione è imperdibile, tanto più che ci saranno 350 speaker di portata internazionale. A partire dalle 20, il Main Stage ospiterà Antonio Converti, Ceo di Italiaonline e uno dei massimi testimoni ed esperti italiani di Internet, per lo speach «Breve storia del futuro».Dopo di lui sarà la volta di Marco Tempest, letteralmente un mago della realtà aumentata, inventore della «tecnomagia» e collaboratore al Mit e alla Nasa, con un intervento intitolato «Inventing the future». Ultimo speaker della giornata sarà Enrico Mentana, che dalle 21.45 salirà sul Main Stage per presentare il suo nuovo, ambizioso progetto editoriale «Oltre le fake news: il coraggio di sfidare la crisi del giornalismo tradizionale». Ma Campus Party non è solo tecnologia, innovazione e cultura. È anche tanto divertimento. E infatti, a partire dalle 23 inizia la grande festa inaugurale del Festival, con «RedBull DJ Truck Party», uno speciale dj set che andrà avanti fino a tarda notte.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.