Egiziano stacca a morsi il dito di un poliziotto, in manette

Una serata di follia quella condotta da un uomo egiziano cittadino italiano che nella notte di venerdì scorso aveva iniziato a spaccare i vetri delle auto posteggiate e staccato a morsi il dito di un poliziotto

Egiziano stacca a morsi il dito di un poliziotto, in manette

La notte folle di un cittadino italiano di origini egiziane si è conclusa con i vetri di alcune auto rotte a martellate ed un poliziotto senza un dito dopo che l'uomo gliel'ha preso a morsi

Milano, tra Certosa e Quarto Oggiaro alcune chiamate arrivano al 113: un uomo sta prendendo a martellate i vetri di alcune auto posteggiate. L'intervento immediato di ben 5 pattuglie che tentano di arrestare il 34enne che sta seminando il terrore in via Antonio Mambretti. L'agente 30enne si avvicina all'egiziano per tentare di togliergli un accendino che nel frattempo stava brandendo, il 34enne con un morso gli stacca l'ultima falange del terzo dito della mano sinistra si apprende dal Milano Today.

Il cittadino è finito immediatamente arrestato mentre per il poliziotto è stato necessario l'intervento di alcuni mezzi del 118 e di un'automedica. Successivamente, a causa della ferita riportata, è stato trasportato alla Multimedica di Sesto San Giovanni per tentare di riconnettere la falange staccata. Purtroppo non c'è stato nulla da fare, all'uomo è stato amputato il polpastrello staccato dal morso e giudicato guaribile in 50 giorni di prognosi.

Arrestato per resistenza e lesioni aggravate, l'uomo era in cura ad un centro psichiatrico. Non era la prima volta che l'uomo veniva denunciato per un reato simile.

L'appello del sindacato di polizia è quello che vengano distribuiti maggiori taser in mano agli agenti della mobile in modo da poter garantire agli agenti una maggiore sicurezza sulle strade.

Commenti