La moda conquista i milanesi In duemila alle sfilate in Galleria

La moda conquista i milanesi In duemila alle sfilate in Galleria

Paola Bulbarelli

Oltre duemila persone. Una marea di gente che ha potuto toccare con mano quel che significa la parola moda grazie alle sfilate in Galleria. «L’obiettivo - spiega l’assessore Giovanni Bozzetti - è raggiungere il grande pubblico, creare un’atmosfera effervescente e partecipata che accompagni Milano Moda Donna. Gli eventi della settimana della moda di solito coinvolgono solo qualche centinaio di operatori che si spostano da una parte all’altra della città. Ma la moda appartiene a tutti, è parte della nostra vita quotidiana, contagia le nostre città. Pur riservando agli operatori il momento della sfilata ufficiale, deve scendere nelle strade accanto al pubblico con eventi culturali, artistici e ricreativi, svelando i misteri di questo straordinario mondo che rappresenta la risorsa più importante della nostra città».
Ieri è stata la volta di Lidia Cardinale, stilista già ben nota in campo internazionale, che ha presentato una cinquantina di capi per la prossima primavera-estate. La Cardinale, che ha disegnato le divise per le hostess della nuova Fiera di Rho, ha puntato come sempre su raffinatezza, stile, preziosi tessuti e la sartorialità di capi unici. La collezione trae spunto dalle calde atmosfere degli Anni ’30 e ’40: un omaggio all’eleganza del passato, ma senza rimpianti. Sete, chiffon, organza, ricami fatti a mano nelle tinte dal carne, al viola al glicine, ancora una volta hanno confermato la professionalità acquisita nel tempo da Lidia Cardinale. Anche Gigliola Curiel, nome storico della moda milanese, ha scelto la Galleria. Durante il suo defilé è stato trasmesso il video della sfilata d’alta moda di Lella Curiel, la mamma, mentre la figlia Gigliola, che sin dalla nascita è cresciuta tra aghi e fili, ha portato in passerella il suo prêt-à-porter giovane e contempor-aneo ma sempre molto chic. E domani sarà la volta dei bambini. Per la prima volta un’azienda di moda per bimbi, I Pinco Pallino di Imelde e Stefano Cavalleri, è stata invitata durante la settimana del Prêt-à-porter femminile. Più di cento bambini rinnoveranno l’emozione della sfilata realizzata a Mosca la scorsa settimana, in occasione dell’inaugurazione del primo monomarca moscovita all’interno del Petrovsky Passage. E con i Pinco Pallino, la moda milanese chiude e si sposta a Parigi.

Commenti

Grazie per il tuo commento