17enne transgender suicida, lettera d’addio contro i genitori: “Vi prego, cambiate la società”

Il ragazzo dell'Ohio ha annunciato la sua morte su Tumblr attaccando la madre e il padre che non lo hanno mai accettato: si è gettato in una strada trafficata

“Vaff…, non potete controllare così la vita delle persone”. È l’ultimo messaggio ai propri genitori di Leelah Alcorn, il 17enne transgender dell’Ohio che si è ucciso facendosi investire la mattina di domenica 28 dicembre.

Il suo nome di battesimo, da sempre ripudiato, era Josh. Nato in un corpo maschile, si sentiva femmina da quando aveva 4 anni, ma non è mai stato accettato dalla sua famiglia, che gli ha impedito il percorso per cambiare sesso. Poco prima di togliersi la vita, Leelah ha voluto lasciare un messaggio straziante per amici e genitori sul proprio profilo Tumbrl. L’adolescente incolpa madre e padre, molto religiosi, in una lettera testamento.

“A 14 anni ho saputo cosa volesse dire essere transgender e piansi dalla felicità. Dopo 10 anni di confusione capì finalmente chi fossi. Ne parlai subito con mia madre, ma lei reagì molto male, dicendomi che era una fase, che non sarei mai stata una ragazza, che Dio non fa errori, che mi sbagliavo. Se state leggendo queste righe, voi genitori, per favore non parlate in questo modo ai vostri figli. Anche se siete cristiani o siete contro le persone transgender, non dite mai queste cose a qualcuno, soprattutto ai vostri ragazzi. Questo non farà altro che spingerli a odiare se stessi. È esattamente quello che è successo a me” si legge.

Leelah racconta dunque il trattamento ricevuto in casa: “Mia madre ha iniziato a portarmi dagli psicologi, ma unicamente cristiani (che sono molto prevenuti), e così non ho mai potuto ottenere una terapia che potesse guarirmi dalla depressione. Ho incontrato solamente persone molto religiose che mi ripetevano quanto fossi egoista e quanto mi sbagliassi e che avrei dovuto chiedere aiuto a Dio”. E ancora: “A 16 mi sono reso conto che i miei non mi avrebbero mai accettato e che dunque avrei dovuto aspettare i 18 per iniziare la terapia di transizione. Questa presa di coscienza mi ha spezzato il cuore. Più aspetti, più è difficile cambiare sesso. Mi sentito senza speranza, pensavo che sarei rimasta maschio per tutta la mia vita”.

Arrivano le punizioni: “Mi hanno fatto lasciare la scuola, mi hanno tolto computer e telefono, l’uso dei social e mi hanno isolata dai miei amici. È stato il momento peggiore e più deprimente della mia vita; no so come ho fatto a non suicidarmi allora. Sono stata completamente da sola per 5 mesi. Senza amici, senza aiuto e senza amore. Avevo soltanto la delusione dei miei genitori e la crudeltà della solitudine”.

In fondo alla lettera – che Leelah firma barrando il nome Josh in segno di ultimo rifiuto – l’appello a cambiare la società: “Riposerà in pace soltanto se un giorno le persone transgender non verranno trattate come sono stata trattata io, ma se verranno trattate come esseri umani, con sentimenti e diritti veri. Il sesso deve essere insegnate nelle scuole, il prima possibile. La mia morte deve avere un significato. La mia morte deve essere sommata al numero dei suicidi di transgender di quest’anno. Voglio che qualcuno mentre guardi quel numero dica 'è davvero pazzesco' e faccia qualcosa per cambiare. Cambiate la società. Vi prego”.

Tuttavia, in una intervista alla Cnn, la mamma della vittima rimane ferma nelle sue posizioni: "La condizione di transgender è contraria ai nostri principi religiosi, gli dicevamo che comunque lo amavamo moltissimo. Gli volevamo bene a prescindere. Amavo mio figlio. Era un ragazzo buono e gentile".

Commenti

franz90f

Ven, 02/01/2015 - 14:38

spero che quei "genitori" piangano l'omicidio del loro figlio per il resto dei loro giorni...

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 02/01/2015 - 15:07

Ripeto.Fine dell' opera.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 02/01/2015 - 15:08

Forse il 17enne transgender , vista la sua giovane età, non se ne era accorto, ma quel poco che ha vissuto è solo uno degli effetti malefici dell'auspicato ed ottenuto "cambiamento" della Società.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 02/01/2015 - 15:25

Un figlio non si accetta,si ama,anche se a volte non lo comprendiamo appieno.Loro,non si possono definire padre e madre.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 02/01/2015 - 15:38

HANNO RAGIONE I GENITORI! Come si permette, il figlio, di attaccare cosi' i valori cristiani, che sono a fondamento della famiglia, in cui tanto valorosamente credono i suoi genitori? Vive a casa loro a sbafo, vitto e alloggio pagato, manco fosse un hotel a 3 stelle, telefonino e ricarica e magari anche paghetta settimanale. E lui invece di rispettare i loro principi, dice di voler essere donna? VERGOGNA! Se non gli piaceva l'Occidente cristiano, poteva andare a stare con quelli dell'ISIS, magari loro lo accettavano meglio. GENITORI CORAGGIOSI!

titina

Ven, 02/01/2015 - 15:39

E' vergognoso che dei genitori non accettino i figli come sono.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 02/01/2015 - 15:47

Sicuramente gli animali si comportano meglio di questi genitori. Dio non dovrebbe essere sempre misericordioso

Gaby

Ven, 02/01/2015 - 15:54

Genitori bigotti e idiotic. Avranno la morte del figlio sulla coscienza per sempre. Con buona pace di sempreforzasilvio# ....

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 02/01/2015 - 15:59

sempreforzasilvio# ho un dubbio su di lei: od ha un'ironia graffiante incommisurabile od è un perfetto idiota che non si ferma neanche davanti a questo tragico gesto di questa ragazza in un corpo di uomo.Mi risponda,grazie.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 02/01/2015 - 16:03

Purtroppo è nato anormale e non riusciva ad accettarsi. Ci sono tante persone normali che si suicidano per disperazione, se lo fa un transgender subito scandalo. Amen, pace all'anima sua.

albertzanna

Ven, 02/01/2015 - 16:23

Ho molta pena per una povera ragazza prigioniera nel suo corpo maschile, perchè la natura fa anche scherzi atroci, e non provo nessuna pena per i genitori, cui un perverso senso religioso ha negato il dono che avevevano, restituire alla figlia ciò che era effettivamente suo. Mntre resta tutto il mio disprezzo per chi fa commercio di corpi maschili condannandoli a non essere mai ne carne ne pesce. Albertzanna

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Ven, 02/01/2015 - 16:39

sempreforzasilvio# Se scrivo cosa penso di una persona come te mi censurano, allora ti metto dieci asterischi e tu pensa all'espressione che permetta di esprimere i peggiori sentimenti (e tutti in una sola volta) che si possano sentire nei tuoi riguardi. **********. Buona fortuna per il tuo futuro.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 02/01/2015 - 16:54

@stenos , quello che non hai capito e' che questi zuzzurelloni de Il Giornale vogliono convincerti che un transgender E' UNA PERSONA NORMALE. Sentono il dovere di sdoganare l'omosessualita' perche' ormai persino Silvio invita gli omosessuali in casa sua , e ci mangia assieme!!!!! Un tempo Silvio era il mio Dio ma ora dubito molto delle sue scelte

zingozongo

Ven, 02/01/2015 - 17:07

la madre della trasgender e convinta che "dio non fa errori", ma mi chiedo se gli capita mai di guardare i telegiornali, mortil, terremoti alluvioni, aerei che cadono, come fa a dire che dio non sbaglia mai ?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 02/01/2015 - 17:49

@luigipiso, perchè dice: "Dio non dovrebbe essere sempre misericordioso"? Allora Dio dovrebbe essere qualche volta 'spietato'? Dovrebbe essere indifferente e/o avverso alle persone che sentono una dimensione 'transgender'? Io credo che gli uomini debbano accettare la loro condizione sessuale qualunque essa sia, perchè gli è data da Dio (ma questa è solo la MIA convinzione che Lei ha tutto il diritto di non condividere); tuttavia dire che Dio non possa esprimere misericordia significa condividere la mentalità 'spietata' (questo sì) dei genitori! Che non se ne saranno resi conto e che, peraltro, hanno detto che lo 'amavano'. Forse non c'è stata 'comunicazione' da parte sia dello sventurato ragazzo, sia dei genitori, sia dei presunti 'psicologi', sia delle 'autorità' religiose a cui si confidava! E quando non si parla e si pontifica solamente c'è solo sofferenza!

FRANZJOSEFF

Ven, 02/01/2015 - 17:50

ZINGOZONGO DIO NON FA ERRORI SONO LE PERSONE CHE SBAGLIANO O CHE CREDONO DI AVERE IL DONO DELLA PERFEZIONE. CAUSA IGNORANZA, SUPERBIA O IDIOTI DELLA SUA FAMIGLIA CHE GLI INCULCANO CHE E' UN DIO (CON LA d MINUSCOLA). SONO LE PERSONE CHE SBAGLIANO. NON MI RIFERISCO A LEELAH O JOSH. DAL NOME JOSH FORSE MORMONI. MA A QUELLI DELLA SUA SETTA DI CHIESA PROTESTANTE. DEL RESTO IL PAPA HA DETTO CHI SONO IO PER GIUDICARE?. SE LO DICE LUI!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 02/01/2015 - 18:12

Luigipiso sapesse quanti animali non si accorgono di esserlo!!!!!Chi è lei per giudicare ed emettere sentenze cosa ne sa della vita di questa famiglia????

baio57

Ven, 02/01/2015 - 18:39

Il troll sinistrato (in verità pessimo imitatore di perSilvio46) non si smentisce nemmeno agli albori del 2015 ....Mah !

Totonno58

Ven, 02/01/2015 - 18:50

Poveraccio...i genitori si sentiranno offesi nel loro senso religioso anche per il fatto che il figlio si è tolta la vita?

ales_6312

Ven, 02/01/2015 - 19:15

cos'è, la svolta gay-friendly del Cav che adesso impone a voi del Giornale a spargere lacrime su queste storie? solidarietà comunque ai due genitori.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 02/01/2015 - 20:34

@sempreforzasilvio#:...lei gioca a fare il "bastian-contrario",con una paradossale posizione,su tutto....l'abbiamo capito!....Adesso basta!....Comunque se vuole continuare a giocare con le parole,continui pure!!!

piantagrassa

Ven, 02/01/2015 - 21:17

Sono sbalordita della deficienza di sempreforzasilvio#. Finchè ci saranno in vita soggetti come lei l'Italia sarà un paese sottosviluppato.

carlotaglia

Ven, 02/01/2015 - 21:17

Sempreforzasilvio, ma come si permette di dire a qualcun altro che non è normale quando il primo a non esserlo è lei? Che ne sa di che cosa prova un transgender o un omosessuale? Anche io non sarei entusiasta se mio figlio/a volesse cambiare sesso ma, dopo tutto, la vita sarebbe sua e non mi permetterei mai di compromettere la sua felicità. La vera malattia sono i religiosi/catecumeni, che credono di poter insegnare ad altri cose di cui non sanno niente basandosi su ciò che sta scritto su un libro pieno di coglionate scritte 2000 anni fa da esseri umani e mortali come noi: che inizino a lapidare le loro figlie in quanto non vergini il giorno del matrimonio, prima di insegnare e predicare a qualcun altro. Tutta la mia solidarietà ed il mio dispiacere per questa notizia.

killkoms

Ven, 02/01/2015 - 21:59

@luigipisolo,ma pensa all'urss,che mandava in galera gli omosessuali!o a cuba dove li curano con ormoni!

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 02/01/2015 - 22:03

@Nanuq non capisco quale sia il problema. Sei forse musulmano? Considera solo questo e poi vediamo se hai ancora il coraggio di stare dalla parte del torto: se tutti facessimo come gli omosessuali, il genere umano si estinguerebbe in pochi anni! Come puoi difendere una minaccia cosi' chiara alla sopravvivenza dell'uomo?

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 02/01/2015 - 22:37

Una storia assurda con un altrettanto assurdo finale. Ognuno nasce secondo criteri che a volte la natura si diverte a manipolare nella maniera sbagliata. Fare una colpa al nuovo essere perchè non conforme a precetti religiosi, è davvero assurdo e da condannare. Non avendo un appoggio affettivo, questa persona si è altrettanto assurdamente uccisa. Certamente i suoi genitori erano da condannare ma avrebbe dovuto avere la forza di farsi una sua vita e non di scegliere la via sbagliata di uccidersi, per fare un dispetto a genitori incapaci di amarlo. Temo che in tutto questo vi sia anche una carenza sociale per asssistere queste persone in difficoltà.

TurboC

Sab, 03/01/2015 - 00:24

mi spiace per quanto è successo, ma se proprio dobbiamo incolpare qualcuno di sicuro tra questi non ci sono i suoi genitori, i quali non hanno niente di cui vergognarsi. non puoi pretendere che le persone cambino idea da un momento all'altro solo perché sei tu a volerlo, è infantile.. quel ragazzo avrebbe dovuto aspettare i diciott'anni, passati i quali avrebbe potuto fare qualsiasi cosa. tanto in una società schiava del relativismo etico come la nostra avrebbe senza dubbio ottenuto quello che voleva, o meglio, quello che la sua condizione gli faceva credere di aver bisogno. è incredibile come al giorno d'oggi qualsiasi cosa riguardi il sesso debba essere considerata a prescindere una cosa normale, mentre disturbi come la BIID (qui l'esempio non è stato scelto a caso) vengono invece considerati per quello che sono, dei disturbi.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Sab, 03/01/2015 - 03:34

Ecco, mancava solo il commento del povero cattobigotto, difensore della sua "normalità". Genitori troppo immersi in un sistema di regole e di leggi che ha impedito loro di comprendere ed accettare la situazione del figlio. Insensibilità, timore della diversità e dello scandalo in famiglia e nella società, hanno fatto il resto. Un suicidio annunciato, di cui i genitori sono in buona parte responsabili.

paci.augusto

Sab, 03/01/2015 - 09:10

La più convinta e profonda pietà per questa povera persona, nata con una anomalia ormonale, di cui certamente, non aveva alcuna colpa!! In casi simili è opportuno pietoso silenzio e non sproloqui irriguardosi!!!

baio57

Sab, 03/01/2015 - 11:01

@ sempreforzasilvio è un PESSIMO troll sinistrato.Ignoratelo !

stefanorota

Sab, 03/01/2015 - 11:39

Dispiace quando un RAGAZZO giovane muore, era malato e lo si doveva curare, questa è l'unica colpa dei genitori. :-(

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Sab, 03/01/2015 - 12:58

@Zagovian lei gioca ad attaccare chiunque abbia posizioni di destra contrarie alle sue. Almeno abbia il coraggio di attaccare quello che scrivo, se ritiene che il mio ragionamento sia confutabile. Ma non potra' mai farlo, perche' ha paura di venire finalmente smascherato, COMUNISTA IN INCOGNITO!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Sab, 03/01/2015 - 14:21

stefanorota Scrive: "Dispiace quando un RAGAZZO giovane muore, era malato e lo si doveva curare, questa è l'unica colpa dei genitori. :-(". Malato? Malato di quale MALATTIA, ne conosce il nome?

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Sab, 03/01/2015 - 15:18

sempreforzasilvio scrive: "....stenos , quello che non hai capito e' che questi zuzzurelloni de Il Giornale vogliono convincerti che un transgender E' UNA PERSONA NORMALE. Sentono il dovere di sdoganare l'omosessualita'...." Scusi se mi permetto ancora: ma lei mi costringe con le sue opinioni dotate di paraocchi. Lei ragiona come il classico sinistro sinistrato ma senza esserlo. Chi dissente dal suo ragionamento fatto col nervoso sotto le unghie, ecco che può essere un musulmano o comunista a secondo di dove cade l'accento

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Sab, 03/01/2015 - 15:18

. Intanto bisognerebbe mettere in chiaro sul significato di "persona normale" Un transgener è una persona normale, quanto una persona nata con una gobba. Tutti gli esseri umani vanno rispettati in quanto creature di Dio. Punto. Nascono problemi? OK diamoci da fare per risoverli senza però negare i diritti di tutti, anche i diritti degli altri che magari ci sono antipatici perché con la gobba o per via della genetica un po' incasinata. Perché ha scritto "sdoganare l'omosessualità" come se fosse una moda, un tic, uno stile di vita. Io non inviterei mai a tavola chi mangiando sbatte la bocca, ma non avrei niente in contrario se fosse omosessuale (Purchè non faccia avance) o avesse la gobba.

killkoms

Sab, 03/01/2015 - 15:40

@nanuq,malato di una mania per la quale qualcuno ha inventato un nome artifcioso che nulla risolve se non confondere ulteriormente le idee a poveri ragazzi senza senno..!

CalogeroilFacocero

Sab, 03/01/2015 - 16:24

vi rendete conto della gravità dei vostri messaggi? E' morta una persona, un essere umano con un cuore, un cervello, due occhi, una bocca: LEI era NORMALISSIMA! come si fa a dire che hanno ragione i genitori?! ma dove avete chiuso la vostra coscienza, non avete un cuore? Gesù ha detto di amare il prossimo e siete proprio voi finti cattolici i primi a discriminare! mi fate schifo, siete mai andati a scuola? credete che i bimbi li portino le cicogne? no, il sesso è puro caso. Dio vuole che siamo felici e che se qualcosa non ci va bene di cambiarla, si chiama libero arbitrio. siete voi bigotti gli anormali non lei che voleva solo essere libera.

killkoms

Sab, 03/01/2015 - 19:39

@calogerofacocero,non riempirti la bocca del nome di "Nostro Signore" solo quando ti fa comodo!i comunisti come te ai tempi dell'urss,gli omosessuali li mandavano in galera per 5 anni!una cosa sono i transessuali,che sono venuti al mondo con problemi fisici legati alla sessualità,e un'altra una mania,una fissa di credersi quello che non si è..!

CalogeroilFacocero

Dom, 04/01/2015 - 19:52

@killkoms non mi riempio la bocca di niente, siete voi che tirate fuori Dio quando vi fa comodo. Nessuno rompe le palle ai genitori single o ai divorziati, ma con gli omosessuali i giudizi piovono giù come una meviglia. Non mi sembra che nessun gay/lesbica/transessuale sia mai stato fulminato dal Signore Perchè gli piaceva una persona dello stesso sesso o perchè voleva cambiare, È sempre stato l'uomo a mandarli in galera, a torturarli, a considerarli malati o altro. A differenza di te so usare il cervello e non mi sembra difficile capire che chiunque nasca in questo mondo ha diritto ad esprimere la propria personalità. Ma che parlo a fare, chiunque mostri un briciolo di umanità è classificato come comunista. Ah e un'altra cosa, siam nel 2015 e il medioevo è finito a un pezzo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 06/01/2015 - 19:33

CALOGERO DAL TUO NOME DEVI ESSERE DI CHIASSO TU O SBAGLIO?