Kennedy Jr e lo sfregio ad Anna Frank: "Poteva nascondersi..."

Scoppia la polemica sui social dopo l'ultimo discorso di Robert Kennedy Jr. Nel suo intervento a Washington DC, il fondatore di Children’s Health Defense paragona il periodo attuale al nazismo e ricorda la storia di Anna Frank

Kennedy Jr e lo sfregio ad Anna Frank: "Poteva nascondersi..."

Polemiche dopo una delle ultime manifestazioni di Robert Kennedy Jr, nel corso della quale sono stati fatti dei paragoni fra la situazione attuale ed il periodo nazista. Paragoni che hanno sollevato un autentico polverone. L'evento, che si è tenuto lo scorso 23 gennaio a Washington DC, era stato organizzato dall'associazione no profit Children’s Health Defense, che ha come fondatore proprio Kennedy. All'appuntamento erano attese circa 20 mila persone, ma secondo quanto riportato dai quotidiani locali ci sarebbe stata una minore partecipazione.

Argomento principale della manifestazione le rigide norme imposte dai vari governi mondiali ai cittadini nel dichiarato intento di contrastare la diffusione del Sars-Cov-2. Obblighi vaccinali, restrizioni per coloro che non intendono sottoporsi all'inoculazione del siero e limitazioni generali che il figlio di Robert F. Kennedy non ha esitato ad associare al periodo buio del nazismo. Un paragone che, in questi mesi, non è stato fatto solo da lui.

"Anche nella Germania di Hitler si potevano attraversare le Alpi per andare in Svizzera. Ci si poteva nascondere in una mansarda, come fece Anna Frank", ha dichiarato il nipote di JFK durante il suo discorso al Lincoln Memorial. "Nel 1962 ho visitato la Germania Est con mio padre e ho incontrato persone che avevano scavalcato il muro ed erano scappate. Quindi, era possibile farlo. Molti sono morti, è vero, ma era possibile", ha aggiunto. "Nel futuro, diversamente da quanto accadde con l’Olocausto, nessuno di noi avrà la possibilità di scappare, e nessuno di noi potrà nascondersi a causa dei satelliti di Bill Gates e del 5G con cui controlleranno ogni nostro movimento e comportamento 24 ore su 24 . Persino nella Germania di Hitler potevi nasconderti in un attico, come fece Anna Frank", ha concluso.

Queste parole hanno scatenato un putiferio sui social da parte di chi non ha accettato un simile paragone. A risentirsi è stata la comunità ebraica, che ha parlato di "triste decadimento morale". Con un tweet, anche l'Auschwitz Memorial ha replicato alle parole di Kennedy: "Sfruttare la tragedia di persone - compresi bambini come Anna Frank - che hanno sofferto, sono state umilitate, torturate e uccise dal regime nazista, per una discussione su vaccini e restrizioni durante una pandemia è un triste segnale di decadenza morale e intellettuale". La stessa Cnn è scesa in campo per opporsi alle parole di Kennedy Jr, ricordando che il nazismo provocò la morte di circa 6 milioni di ebrei e che Anna Frank, catturata in Olanda, perse la vita in un campo di concentramento.

Il discorso di Kennedy non è piaciuto, e non sono piaciuti nemmeno gli altri interventi, tutti più o meno contenenti riferimenti all'olocausto ed al nazismo. Gli stessi manifestanti, del resto, avevano cartelli che inneggiavano ad una "nuova Norimberga". Nel pubblico c'erano anche delle persone che indossavano la stella gialla di David. Il clima che si respira, pertanto, è pesante.

Commenti