Arrestati 4 terroristi a Rotterdam pronti a compiere un attentato

Durante la perquisizione trovato materiale per fabbricare bombe

Arrestati 4 terroristi a Rotterdam pronti a compiere un attentato

La polizia olandese ha arrestato a Rotterdam quattro persone, accusate di essere possibili terroristi. Gli uomini con ogni probabilità stavano preparando un attentato nei prossimi giorni. Gli agenti speciali antiterrorismo hanno svolto le indagini coadiuvati dalla polizia. Vi sono state diverse perquisizioni negli edifici ritenuti sospetti. Come ha fatto sapere la polizia attraverso un comunicato le indagini continueranno anche nei prossimi giorni e verranno effettuate ulteriori verifiche, correlate alla grandezza della minaccia terroristica rilevata. Le Forze dell’ordine per il momento hanno mantenuto il massimo riserbo sull’identità degli uomini fermati e sull’eventuale natura del possibile attacco terroristico. Negli ultimi mesi vi erano state diverse minacce nei confronti dell’Olanda, paese fino a questo momento non colpito direttamente da attacchi di natura terroristica. Gli investigatori olandesi per il momento sono sempre riusciti a prevenire eventuali attacchi.

A giugno le indagini avevano portato all’arresto di due possibili terroristi marocchini, di 22 e 28 anni. I due fermati erano stati trovati in possesso di un video girato sul ponte Erasmus con un sottofondo di inno al martirio. In quel caso la polizia aveva ritenuto probabile un attentato sul ponte di Rotterdam e in Francia. Sempre la scorsa estate, nel mese di agosto, un ragazzo 19enne di origini afghane, proveniente dalla Germania, aveva assalito ad Amsterdam, armato di coltello, due turisti americani. Il giovane è morto poco dopo raggiunto dai proiettili dei poliziotti. A settembre la polizia aveva arrestato sette persone e in un comunicato aveva informato di essere riuscita a sventare un attentato verso civili. Durante le ultime perquisizioni sarebbero stati rinvenuti materiali usati per costruire bombe, e trovati fertilizzanti per la fabbricazione di autobombe. A seguito di questi ritrovamenti le unità speciali antiterrorismo non escludono che gli arrestati stessero organizzando un attentato in un luogo pubblico, con fucili, giubbotti esplosivi e un’autobomba.

Commenti