Bolsonaro choc: "Sono sotto antibiotici, ho la muffa nei polmoni"

Infettato anche il ministro Marcos Pontes. Paura per altre due esponenti del governo che hanno incontrato la first lady recentemente

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro, guarito dal coronavirus, ha scherzato in diretta in un programma tv, asserendo: “Dopo 20 giorni al chiuso, ho la muffa nei polmoni". Il presidente sta adesso assumendo antibiotici per cercare di debellare un’infezione che lo ha colpito.

Positiva al Covid anche la moglie di Bolsonaro

Anche la moglie è risultata positiva al coronavirus, così come un ministro. Preoccupazione anche per altre due esponenti del governo, le ministre Tereza Cristina e Damares Alves, che recentemente avevano incontrato la first lady durante una cerimonia. “Ho appena fatto un esame del sangue. Ieri mi sentivo un po’ debole. Hanno anche trovato un po’ di infezione. Ora sto assumendo antibiotici ha spiegato Bolsonaro senza entrare troppo nei particolari. Di poche ore fa la notizia della positività anche della sua consorte e di un ministro.

Del resto, In Brasile il Covid-19 non ha certo risparmiato la popolazione: più di 91mila i decessi e 70mila nuovi positivi, per un totale di circa 2,6 milioni di casi. Il Paese della America del Sud è secondo solo agli Stati Uniti. Bolsonaro però, fin dall’inizio, aveva minimizzato l’epidemia, convinto che il lockdown, per l’economia dello Stato, sarebbe risultato peggiore della malattia. Ma desso anche la moglie è risultata positiva al tampone, dopo che Bolsonaro ha fatto rientro a Brasilia lo scorso lunedì, nel suo ufficio al Palacio del Planalto, sede del governo, dopo aver passato tre settimane di quarantena. Adesso sarà la volta della first lady Michelle passare qualche giorno in isolamento all’interno della residenza del presidente, il Palazzo Alvorada. Come riportato dal quotidiano Folha de Sao Paulo, saranno banditi anche i contatti con le due figlie, Laura e Leticia.

Preoccupazione per due ministre

Preoccupazione per altri membri dell’esecutivo, la ministra dell’Agricoltura Tereza Cristina e la ministra Damares Alves che potrebbero essere stati contagiati dalla donna durante una recente cerimonia a palazzo. Michelle ha sì parlato con la mascherina, ma le due donne avrebbero comunque usato il microfono e il pulpito da lei stessa utilizzato. Al momento hanno quindi annullato i loro impegni politici e a breve si sottoporranno al tampone.

Positivo anche Marcos Pontes, ministro di Scienza, tecnologia e innovazione. Con Pontes sono cinque gli esponenti accertati del governo Bolsonaro ad aver contratto il coronavirus. In precedenza era toccato ai ministri Onix Lorenzoni, Milton Ribeiro, Bento Albuquerque, e al generale Augusto Heleno. Su Facebook, Pontes ha scritto di aver ricevuto l’esito positivo del test ma di stare bene e di avere solo sintomi influenzali e mal di testa. Ha poi assicurato: “Andrà tutto bene, continuo a portare avanti i miei impegni da remoto e osservo il periodo del distanziamento sociale”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

obiettore

Ven, 31/07/2020 - 15:09

Uso di antibiotici è spesso anticamera di affezioni fungine, che hanno cure apposite. Fermenti lattici mirati possono evitare che venga troppo danneggiata la flora batterica intestinale, avanti tutta pure coi probiotici e vitamine del gruppo B. Io sono guarito così, hulo o medico bravo.

Pigi

Ven, 31/07/2020 - 16:55

2,6 milioni è l,23% della popolazione brasiliana. 91.000 decessi fanno lo 0,045% della popolazione (noi siamo quasi allo 0,06%). Hanno deciso di affrontare da uomini e non da conigli il pericolo, compresi i componenti del governo.