Solo in casa, il cane accende microonde e dà fuoco alla casa

Ad appiccare l'incendio in una casa di Standford Le Hope è stato un cucciolo di Husky che ha inavvertitamente acceso il microonde

Solo in casa, il cane accende microonde e dà fuoco alla casa

Accende il microonde e dà fuoco alla casa. La follia di un piromane? Un incidente domestico ad opera di un cuoco maldestro o di un bambino curioso? No, ad innescare l'incendio è stato un cane un po' discolo che, ovviamente senza alcuna intenzionalità, ha dato alle fiamme la casa in cui viveva col suo padrone.

Difficile, se non addirittura improbabile, che un tenero cucciolo di Husky possa dare appiccare il fuoco, penserà qualcuno. E, invece, è andata proprio così. Per quanto folle e paradossale possa sembrare la circostanza (anche buffa, per certi versi), è stato proprio un bellissimo pelosetto dagli occhi cerulei e le zampette minute a generare letteralmente il pandemonio in una piccola cittadina dell'Essex. Per arginare le fiamme, è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

La bizzarra vicenda è accaduta a Standford Le Hope, piccola cittadina a 25 miglia ad est di Londra, nella contea dell'Essex (Inghilterra). Stando a quanto si apprende dalle pagine del quotidiano d'informazione inglese abc news, l'incendio si sarebbe verificato nel primo pomeriggio di ieri, martedì 3 dicembre, salvo poi concludersi verso sera. Il cane - come si è detto, un piccolo Husky - avrebbe inavvertitamente acceso il forno a microonde all'interno del quale era chiuso un sacchetto contenente dei panini. Il proprietario dell'appartamento, in quel momento fuori per lavoro, è stato allertato dalla fuoriscita di fumo segnalata dalle telecamere di sorveglianza della casa collegate al suo smartphone. Allarmato dalle circostanze ed in pena per il suo cucciolo, l'uomo ha immediatamente telefonato ai vigili del fuoco del comando locale affinché intervenissero per spegnere le fiamme e trarre in salvo il fido.

Geoff Wheal, capo della Stazione dei pompieri di Corringham, ha spiegato ai microfoni di abc new che il "bizzarro incidente" avrebbe potuto avere "conseguenze ben più severe" se la squadra si fosse recata sul posto soltanto qualche minuto più tardi. I suoi colleghi hanno riferito di aver trovato la cucina del tutto invasa dal fumo col rischio che il cane potesse inalarne una quantità altamente pericolosa. Ma, per fortuna, non ci sono state conseguenze per l'Husky. Tuttavia, data la frequenza con cui si verificano episodi del genere, Wheal ha suggerito di non conservare cibi nel microonde quando la macchina non è utilizzata. "Il nostro consiglio - dichiara -è di mantenere sempre il forno a microonde pulito e privo di qualsiasi pietanza, soprattutto imballata. I bambini o gli animali, come in questo caso, possono azionarlo facilmente. Meglio non correre rischi".

Commenti