Chiamano il bambino Jihad e il Comune di Tolosa fa ricorso

La scelta dei parenti ha fatto scalpore. E ora vogliono che il bebé cambi nome

Il Comune di Tolosa, in Francia, non ci ha pensato due volte prima di fare ricorso, per cercare di cancellare la decisione di una famiglia di origini arabe, che alla nascita del figlio avevano scelto di chiamarlo Jihad.

Un nome che non lascia troppo stupito chi è avvezzo al mondo arabo, dove è piuttosto utilizzato, ma che secondo l'amministrazione locale non può passare inosservato in un momento storico in cui al termine viene associato senza troppa fatica un movimento che insanguina anche le sangue di Europa e Francia.

Se "jihad" per gli arabi e per i musulmani ha ilsignificato di uno "sforzarsi" verso un obiettivo, e solo in secondo luogo quello di "guerra santa", per chi amministra Tolosa comunque la scelta è bastata per rivolgersi al giudice degli affari di famiglia a cui toccherà ora decidere se far cambiare nome al bebè.

Un caso più al limite rispetto a quello che a novembre dello scorso anno si era verificato a Nizza, dove a un nuovo nato era stato dato il nome Mohamed, Nizar Merah. Lo stesso del jihadista che colpì a Tolosa e Montauban nel 2002.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/10/2017 - 15:12

Rimandatelo indietro al suo paese a fare la jihad.

il_viaggiatore

Lun, 23/10/2017 - 15:36

Anche io conosco un ingegnere che si chiama Jihad. In Marocco è abbastanza comune.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 23/10/2017 - 18:34

non capisco l'impiegato che lo ha accettato la prima volta. Boh, si vede che funziona diversamente che qui.

Reip

Lun, 23/10/2017 - 20:19

Incredibile... Roba da internate i genitori e fare adottare il figlio da una famiglia di persone normali!

marco.olt

Mar, 24/10/2017 - 11:48

Un nome un programma, apologia del terrorismo, ergo: ESPULSIONE!! Perdita della cittadinanza. In Europa dovrebbero convocarli certi e spiegargli quanto sono cretxxi.