In coma a 14 anni, il Consiglio di Stato: "Stop alle cure"

I genitori si sono rivolti ai giudici con la speranza di ribaltare la sentenza, ma il Consiglio ha respito il loro appello

Ines ha 14 anni ed è in coma da giugno. Il Consiglio di Stato francese ha confermato lo stop delle cure, avallando così la decisione dei medici dell'ospedale di Nancy contro il parere dei genitori.

La coppia si era rivolta proprio al Consiglio di Stato con la speranza di ribaltare la sentenza del tribunale amministrativo del 7 dicembre scorso. Ma il Consiglio ha respinto l'appello dei genitori di Ines in quanto la decisione dei medici"rispetta le esigenze previste dalla legge". Ora l'ospedale dovrà decidere quando sarà il momento di interrompere le cure della ragazzina.

La malattia

La 14enne soffre di una malattia neuromuscolare autoimmune. In seguito a una crisi respiratoria, lo scorso giungo Ines è stata ricoverata a Nancy. Dopo un periodo di trattamento i medici avevano giudicato il suo caso senza speranza a causa dei gravi e irreversibili danni neurologici. L'ospedale francese ha così avviato la procedura per l'interruzione della terapia, in conformità alla legge francese del 2016 sul fine vita.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 05/01/2018 - 17:12

Sconcertante. E' palese che esista ormai un chiaro disegno per togliere ai genitori ogni potestà genitoriale. E per far avanzare la cultura della morte. Ricordatevi che radicali e feccia simile sono pagati da Soros ossia chi vuole la distruzione dell'Europa.

istituto

Ven, 05/01/2018 - 18:22

Ausonio. 17:12 É Soros paga anche le Ong per riempirci di clandestini nonché le associazioni pro pianificazione familiare ( = contraccezione abortiva = eliminazione dei bambini)

paolinopierino

Ven, 05/01/2018 - 19:37

Se lo faranno sarà un delitto di stato Parlo per esperienza personale nel giugno 2012 andai in coma crisi respiratoria per due mesi, diagnosi paralizzato a vita per neuropatia ecc ecc In effetti avevo dopo mesi di coma risvegliandomi per alcuni momenti resomi conto del mio stato vegetativo richiesi di staccare la spina ero intubato idratato e ...in coma non si è staccati ci si crea un a nuova vita, i medici non lo fecero oggi dopo cinque anni li ringrazio sono ancora vivo

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 05/01/2018 - 19:53

vuoi vedere che i genitori sono discendenti dei Galli e non di "migranti afro-magrebini"???

gipus

Ven, 05/01/2018 - 20:05

Assomiglia alla trama de "Il padrone del mondo". Quelli che stiamo vivendo sono i guasti della cultura nichilista che trova fondamento nella rivoluzione francese. Meditate gente meditate.