Dazi, Trump minaccia rappresaglie su Bruxelles: "Tasse sulle auto europee"

Trump pronto a tassare le importazioni di acciaio e alluminio. Juncker risponde promettendo dazi su Harley-Davidson, bourbon e jeans. Ed è guerra

Donald Trump alza i toni della guerra commerciale. Dopo aver annunciato l'aumento dei dazi su importazioni di acciaio e alluminio, il presidente degli Stati Uniti ha minacciato una nuova tassa sulle auto importate dai Paesi dell'Unione europea. "Se l'Europa vuole aumentare ulteriormente già massicci dazi e barriere imposte alle società americane, che fanno affari lì - ha scritto oggi in un tweet - noi semplicemente applicheremo una tassa alle loro auto che liberamente entrano negli Stati Uniti".

"Le guerre commerciali fanno bene e sono facili da vincere". Trump tira dritto. Critiche e attacchi, a quanto pare, non condizionano il tycoon che non cambia idea e direzione dopo l'annuncio dell'imminente varo di nuovi dazi sulle importazioni di acciaio (25%) e alluminio (10%). The Donald ribadisce la linea, illustrata nel meeting con le compagnie del settore, ribadendo l'importanza di proteggere il Paese e i lavoratori americani. "La nostra industria dell'acciaio è in pessime condizioni. Se non hai l'acciaio, non hai una nazione", ha scritto, ieri, su Twitter spiegando che, "quando un Paese impone dazi del 50% sui nostri prodotti e noi imponiamo dazi pari a zero sugli stessi prodotti che arrivano nel nostro Paese, non è giusto né intelligente". "Presto daremo inizio a dazi reciproci, così imporremo le stesse tariffe che vengono imposte a noi", ha continuato ricordando gli "800 miliardi di deficit commerciale".

Da Bruxelles l'Unione europea ha subito chiarito di essere "pronta a rispondere in modo fermo, rapido e proporzionato". "Non staremo con le mani in mano mentre l'industria europea viene colpita - ha commentato il vice portavoce capo della Commissione Europea Alexander Winterstein - ma risponderemo in modo rapido e proporzionato, seguendo le regole internazionali in vigore". Mercoledì prossimo il collegio dei commissari avrà l'opportunità di discutere le contromisure. Il presidente della commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha già fatto sapere che l'Unione europea potrebbe considerare di imporre dazi su famosi prodotti americani, compresi le Harley-Davidson, il bourbon e i blue jeans. "Noi vorremmo una relazione ragionevole con gli Stati Uniti -ha aggiunto - ma non possiamo semplicemente mettere la testa sotto la sabbia". Da Washington, però, Trump ha fatto presente di essere pronto a vincere questa guerra dei dazi. Con ogni misura.

Commenti

Silvio B Parodi

Sab, 03/03/2018 - 21:14

ecco bravo Trump metti ultra tasse alle scassatissime auto europee, qui negli States non ne abbiamo bisogno!!! eurodeliri andate a mori ammazzati!!

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 03/03/2018 - 23:02

Poveretto, non sa quello che fa come il signor Parodi non da quello che dice. Trump combinerà disastri e poi vediamo chi si esalta e chi invece si pentirà di averlo sostenuto.

Ritratto di RobertoBello

RobertoBello

Sab, 03/03/2018 - 23:37

Cari (omissis) europei! La nostra industria (italiana, soprattutto) è stata colpita dalla vostra assenza di dazi sui prodotti cinesi e dal cambio stabilito dell'euro e dalle mille regole che i traditori ai nostri governi hanno avvallato. se ci fosse un Dio, o anche solo una parvenza di giustizia, avreste ciò che meritate, in questa vita o dopo.

Ritratto di scappato

scappato

Dom, 04/03/2018 - 04:17

Dear Mr. Juncker una relazione ragionevole può esistere solo quando le importazioni e le esportazioni sono più o meno allo stallo livello. Pure come tariffe, io devo pagare tasse per importare una vettura USA in Europa, ma non quando importo una vettura europea negli USA. Non dovrebbe essere una cosa reciproca?

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Dom, 04/03/2018 - 07:48

semplice, boicottare prodotti USA, meglio ancora sarebbe cooperare militarmente con Putin, allora si che si sveglierebbe questo gringo incompetente...

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Dom, 04/03/2018 - 07:50

c'era qualcuno che voleva uscire dalla Europa?