Ora uno studio smonta le Ong: "Rapporti tra loro e trafficanti"

Uno studio del Gasim, il centro di analisi strategiche sull'immigrazione illegale del ministero dell'Interno tedesco, mette in evidenza come la presenza delle Ong in mare potrebbe rendere "più semplice" l'arrivo di migranti in Europa

Pull factor” è uno di quei termini inglesi che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi anni ed entrati nel linguaggio comune. Il termine fa riferimento a una delle emergenze più importanti del nostro Paese, quella riguardante l’immigrazione clandestina. Ci si riferisce, in particolare, alla capacità o meno di alcuni fattori di costituire un elemento di attrazione per spingere sempre più migranti in mare. Con particolare attenzione al discorso riguardante le Ong. Da anni ci si chiede se la presenza nel Mediterraneo centrale delle navi di queste organizzazioni favorisca o meno le partenze dalle coste libiche dei barconi.

Su questo tema insistono diverse divisioni, in Italia come all’estero. Distanze non solo di vedute, ma anche ideologiche: chi è vicino politicamente alle attività delle organizzazioni non ammetterà mai che la presenza delle navi è un "pull factor" per i migranti, chi invece vorrebbe le Ong ferme nei porti ha sempre dichiarato il contrario e cioè che i mezzi delle organizzazioni potrebbero richiamare sempre più barconi verso le coste europee.

Sul quotidiano tedesco Die Welt nei giorni scorsi è uscito uno studio molto interessante, soprattutto obiettivo. Così come rimarcato su LaVerità, si tratta di un’analisi svolta dal Gasim, ossia il centro di analisi strategiche sull'immigrazione illegale del ministero dell'Interno tedesco. È quindi uno studio portato avanti da un ente pubblico tedesco che, come tale, è chiamato ad una certa imparzialità nelle sue considerazioni.

Nell’analisi del Gasim sono stati sottolineati due aspetti. Il primo ha a che fare con le previsioni per i prossimi mesi: “L'esperienza ha dimostrato – si legge nel documento riportato da Die Welt – che ci sarà un aumento delle partenze nei prossimi mesi estivi”. E fin qui nulla di sorprendente, visto che è da anni che il fenomeno migratorio raggiunge il suo apice in estate, quando le condizioni meteo appaiono più favorevoli alle traversate.

L’altro aspetto riguarda invece per l’appunto i “Pull Factor” per valutare l’entità del fenomeno migratorio nelle prossime settimane che potrebbe dipendere, tra le altre cose, “dall'intensità dei combattimenti in Libia, dall'ulteriore sviluppo della pandemia di Covid e dalle capacità delle reti di contrabbando e dai soccorsi marittimi statali e privati”.

A risaltare all’occhio in questo passaggio dell’analisi è quest’ultimo punto: i soccorsi statali e privati, potrebbero rappresentare uno dei fattori più importanti da valutare per capire l’intensità del fenomeno migratorio. La presenza di navi Ong quindi potrebbe indurre a più partenze dalle coste libiche.

Attenzione però: i soccorsi privati non vengono visti come il "pull factor" principale, ma accorpati assieme ad altri elementi in grado di determinare l’andamento dei flussi. Nello studio è stato infatti specificato che le partenze vengono notate e registrate anche quando non ci sono in mare le navi Ong. Inoltre, ampio risalto è stato dato agli sbarchi fantasma e dunque alla presenza di approdi autonomi che ogni mese si verificano lungo le nostre coste.

Tuttavia, come specificato nella stessa analisi, quando ci sono navi delle organizzazioni tutto risulta in qualche modo più semplice: “Quando sono presenti navi delle Ong, ci sono partenze concordate – si legge nello studio di Gasim – Secondo rifugiati e migranti, i trafficanti usano la funzione di localizzazione di vari siti Web per determinare la posizione delle navi delle Ong, e in singoli casi le hanno contattate tramite telefono satellitare”.

In poche parole, per i trafficanti basta dare un'occhiata a dei comuni siti in cui vengono attestate le posizioni in mare delle navi e, una volta rintracciate le coordinate di quelle delle Ong, possono inviare il proprio “carico” di migranti. Dunque, niente spauracchio di motovedette e quant’altro possa fermare la corsa dei barconi lanciati direttamente poi verso le navi umanitarie, con i migranti a bordo che hanno la possibilità di arrivare in Europa.

Due quindi i rilievi mossi dallo studio tedesco: rendere la vita più semplice a chi manda in avanscoperta i barconi nel Mediterraneo centrale da un lato, essere direttamente contattati a volte dalle coste libiche dall’altro. Un contesto quindi dove, comunque la si veda sotto il profilo ideologico, il ruolo delle organizzazioni non governative è tutt’altro che secondario nelle dinamiche dei flussi migratori.

Chissà se nella sede della Cancelleria tedesca a questo rapporto verrà dato peso. Sono due le Ong tedesche impegnate nel Mediterraneo: la Sea Watch e la Sea Eye, entrambe dal governo di Berlino non hanno mai ricevuto richiami per il fatto di portare migranti in territorio Ue. Al contrario, il rapporto tra le due organizzazioni e l’esecutivo guidato da Angela Merkel è sempre apparso piuttosto “ambiguo”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Ilsabbatico

Gio, 09/07/2020 - 12:26

Ma va?

sullarivadelfiume

Gio, 09/07/2020 - 12:29

Ormai passerò le giornate a ripetere le stesse cose fino alla noia. Sono strategie decise a porte chiuse, e tutti i governi hanno l'ordine di lasciare fare. Prima ci prendevano per i fondelli con le storielle dei lavori che gli italiani non vogliono più fare, il calo di popolazione, il bisogno di risorse Inps. Adesso, dopo Minneapolis, a carte scoperte è chiaro a tutti a cosa serve un'invasione perpetua di africani nei nostri Paesi.

lisanna

Gio, 09/07/2020 - 12:37

il pull factor vero e' che ormai e' passato per tutta l'Africa il concetto che arrivati in Italia nessuno li schiodera' piu'. il pull factor contrario e' quello iniziato da SAlvini:far capire che piu' nessuno sara' autorizzato allo sbarco e che quelli trovati in giro arrivati coi barchini fantasma sarebbero stati rispediti MA SENZA PASSARE PER GIUDICI PM E ONG VARIE ASSISTENZIALI

aswini

Gio, 09/07/2020 - 12:40

se lo dicono i Kartoffeln, questo governo amantedei tedeschi capirà qualcosina?

ValdoValdese

Gio, 09/07/2020 - 12:45

Ogni tanto anche in Germania scoprono l'acqua calda...

Malacappa

Gio, 09/07/2020 - 12:49

Guarda un po, grazie per l'informazione ma lo sapevo gia

ITA_Chris

Gio, 09/07/2020 - 12:52

Tutto uno studio per dire quello che già si sapeva

jaguar

Gio, 09/07/2020 - 12:53

E c'è voluto uno studio dei tedeschi?

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 09/07/2020 - 12:54

Noooo ma vaaaaaa????????

Enne58

Gio, 09/07/2020 - 12:56

Sembra ovvio che la presenza delle ong favorisca la partenza di migranti dalla Libia, le quali con la scusa del porto sicuro, che chissa perché è solo in Italia, fanno i corrieri dei migranti, migranti che non provengono quasi mai da zone di guerra, ma da paesi tranquilli Egitto, Algeri, Tunisia, Nigeria ecc., persone che arrivano con l'unico scopo di delinquere, visto che qui gli è permasso, non vogliono assolutamente essere sbarcati in altri paesi dove non potrebbero attuare i loro scopi. Il sospetto è che queste ong visto prendano soldi anche da loro

agosvac

Gio, 09/07/2020 - 12:57

"piuttosto ambiguo"??? E' ovvio che la signora Merkel abbia detto loro: fate quel che volete purché non portiate gentaglia da noi: portateli in Italia. La Germania attuale ha fin troppi problemi interni, un'affluenza di fasulli sarebbe , per loro, deleteria. Al contrario alla signora Merkel fa molto comodo che in difficoltà si ritrovi l'Italia.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 09/07/2020 - 13:00

Ma noooo... incredibile! I samaritani dei mari sbugiardati dalla REALTÀ! Poffarbacco!..

Nes

Gio, 09/07/2020 - 13:14

Non cé bisogno ne di leggere l'articolo, basta il testo per dire che é così. Solo che si lascia perdere forse per il bene dei migranti, ma si fanno danni da tutte le parti, si incrementa il terrorismo, la criminalità e si crea disoccupazione ed evasione fiscale. C'é di tutto e in più. Tempi passati le navi ong spegnevano il loro localizzatore per non farsi rilevare la loro posizione, oggi é l'inverso, sempre acceso.

giancristi

Gio, 09/07/2020 - 13:14

La presenza delle navi Ong è indiscutibilmente un pull factor che incrementa le partenze. Quando c'è una nave Ong vicino i trafficanti mettono in mare le loro carrette. Il rischio di naufragi diminuisce fortemente. Vengono tutti in Italia che è il punto di passaggio. In Europa, nessuno li vuole.

IlCazzaroNero

Gio, 09/07/2020 - 13:35

Non ci posso credere. Noooo non è possibile. Le ONG si trovano nel posto giusto al momento giusto solo x caso. E se chiedono un porto sicuro è perché sanno che l Italia non dirà MAI di no. "Più sicuro di cosi"....

Seawolf1

Gio, 09/07/2020 - 13:37

La scoperta dell’acqua calda

GINO_59

Gio, 09/07/2020 - 13:40

Non serve nessun studio. Basta una domanda: chi ci guadagna. La risposta è più precisa di tutti gli studi dell'universo.

igiulp

Gio, 09/07/2020 - 13:58

Le nostre procure dovrebbero approfittare dello studio dei tedeschi ma c'è un problema. Non conoscono il tedesco. E allora avanti così all'italiaana. Ma che ce frega, ma che ce importa.

bernardo47

Gio, 09/07/2020 - 13:59

chi lo avrebbe mai detto eh?

Una-mattina-mi-...

Gio, 09/07/2020 - 14:07

SONO DECENNI CHE QUESTI "STUDI" STUDIANO LE STESSE COSE: EVIDENTEMENTE LE MAFIE IMMIGRAZIONISTE SE NE FANNO UN BAFFO DEELLE SCARTOFFIE

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 09/07/2020 - 14:20

ma che bravi, e poi, proprio umo studio tedesco, di quella Germania che finanzia le ong e vuole distruggere l'Italia !!!

Ritratto di Adespota

Adespota

Gio, 09/07/2020 - 14:26

...ma in fondo ai tedeschi cosa importa di conoscere le cause già note, se poi gli effetti ricadono solo su di noi.

Ritratto di Bob184

Bob184

Gio, 09/07/2020 - 14:28

Lo ripeto da anni, il traffico si elimina facendo sapere ai battelllieri che gli aiuti sono disponibili dopo chiamata, indicazione di posizione e conferma. A quel punto una nave della Marina Militare o della Guardia di Finaza parte da un porto italiano e li va a cercare. Se li trova ....

killkoms

Gio, 09/07/2020 - 14:29

scontato

hectorre

Gio, 09/07/2020 - 14:32

e serviva uno studio per capirlo???....un ragazzo, un paio di anni fa, ha messo in evidenza il rapporto tra scafisti e ong, tracciando gli spostamenti di entrambi...ovviamente tutto è finito nel dimenticatoio, troppi soldi girano attorno a questo vergognoso business....in galera pd, ong e scafisti...ma siamo in Italia e la sinistra è intoccabile

FrateCipolla

Gio, 09/07/2020 - 14:38

No !!! Ma va !!!??? In pieno lockdown ZERO Ong e zero arrivi...poi l'ideologia farlocca ha preso il sopravvento!!!

Italia_libera

Gio, 09/07/2020 - 14:44

..Ditelo anche ai ministeri per la sicurezza in Italia! Ma comunisti che dell'Italia non importa nulla,servono voti....... per rovinare la nostra patria,riempidola di tribu' e tutte le etnie per foraggiare un partito dell'ignoranza patriottica.

gianf54

Gio, 09/07/2020 - 14:58

Questa è davvero buona...!! Visto che questa ricerca viene dal centro di analisi strategiche sull'immigrazione illegale del ministero dell'Interno tedesco, come mai proprio i tedeschi mandano le LORO navi a prelevare i clandestini e a scaricarli in Italia???? Quindi, alla base c'è proprio la "teutonica" malafede.......

oracolodidelfo

Gio, 09/07/2020 - 15:04

Papa Francesco è stato informato?

venco

Gio, 09/07/2020 - 15:06

Certo che non si tratta di salvataggi in mare come previsto dalle leggi internazionali,

ElCidCampeador

Gio, 09/07/2020 - 15:26

Cosa aspettano ad abbordare e a sequestrare tutte le navi delle ong e ad arrestare i loro equipaggi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina? Anche in acque internazionali se necessario! Un paese serio l'avrebbe già fatto.

Korgek

Gio, 09/07/2020 - 16:36

Solo con un governo di destra si potrà sperare in una legge che metterà al bando questo tipo di ONG, con conseguenze pesantissime per chi ne fa parte. Come si fa a non capire che questa gentaglia è un ammasso di scappati di casa che agisce con spirito anarchico contro la sovranità di un Paese? I siny non lo capiranno mai (o forse lo capiscono ma fanno i finti tonti).

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 09/07/2020 - 16:54

Sai che novità!

Divoll

Gio, 09/07/2020 - 18:51

E ci voleva uno studio speciale per dire quel che tutti sanno ormai da anni?!

Divoll

Gio, 09/07/2020 - 18:53

Eppure, un giorno li rimanderemo tutti a casa, inclusi figli e nipoti.

Altoviti

Ven, 10/07/2020 - 12:13

Scoperta dell'uovo di Colombo!

Altoviti

Ven, 10/07/2020 - 12:17

La Germania e la Franica si servono dei migranti per fare guerra all'Italia ( a questo è servita la guerra in Libia contro Gheddafi). Le guerre moderne si combattono così tra paesi "amici". La UE e la Germania avessero deciso di distruggere l'Italia non farebbero diversamente! Forse la Germania mira al Veneto per ottenere uno sbocco sul mare... La storia insegna e spesso si ripete...