Il discorso di Meghan Markle contro la regina Elisabetta

Meghan Markle ha partecipato al Global Leadership Summit e tenuto un discorso in favore delle donne e contro i potenti della Terra, usando parole in cui molti hanno letto una critica non troppo velata nei confronti della regina Elisabetta

Il discorso di Meghan Markle contro la regina Elisabetta

Meghan Markle sarebbe tornata all’attacco contro la regina Elisabetta. Non bastava il discorso tenuto da lei e dal principe Harry alla sessione del Queen’s Commonwealth Trust, durante il quale i Sussex si sono scagliati contro il passato coloniale del Regno Unito. Stavolta la duchessa avrebbe fatto un passo in più e le sue parole suonano come una vendetta premeditata da tempo. Come riporta il Daily Mail, Meghan è stata ospite, in diretta streaming, del Global Leadership Summit 2020, un convegno organizzato dalle Nazioni unite attraverso il progetto Girl Up. All’evento, tenutosi dal 13 al 15 luglio 2020, hanno partecipato anche Priyanka Chopra, Hillary Clinton e Michelle Obama.

La duchessa ha focalizzato il suo intervento (non sappiamo se gratuito o meno) sulla discriminazione di razza e di genere. Inoltre, citando il Dalai Lama, ha incoraggiato le donne a lottare per i loro diritti usando la “compassione” e non la “rabbia”. Un’impostazione molto chiara, quella di Meghan Markle, influenzata dai principi chiave del Buddhismo. Eppure ci sarebbe un dettaglio che stona, almeno in apparenza, con il richiamo alla pace e alla giustizia. La duchessa di Sussex ha dichiarato: “Quelli nelle stanze dei bottoni, i leader mondiali e chi fa le leggi, dipendono da voi più di quanto voi possiate mai dipendere da loro” e ha aggiunto: “Il punto è che lo sanno. La maggior parte di questi leader non ascoltano a meno che non siano obbligati a farlo. Lo status quo è facile da giustificare e difficile da infrangere. Metteteli a disagio”.

Molti tabloid hanno intuito in queste parole un sonoro schiaffo alla regina Elisabetta. Una nuova frecciata avvelenata da parte di Meghan Markle, che a corte si sentiva messa da parte, oscurata per far brillare la futura regina consorte, Kate Middleton. È molto difficile non leggere attraverso le righe del discorso di Meghan un’accusa neanche troppo velata alla nonna del principe Harry. Una potente che non si piegherebbe ad ascoltare i sudditi, concentrata solo sul suo ruolo e sui suoi privilegi. Naturalmente nessuno ha la certezza che la duchessa di Sussex pensasse davvero a Sua Maestà mentre parlava, ma i dubbi restano e non sarebbero così infondati.

In effetti fans e tabloid hanno ricordato che i duchi devono il loro stile di vita lussuoso proprio a quei “poteri forti” che Meghan critica tanto. Non dimentichiamo che l’ex attrice di Suits ha sposato un principe di un casato regnante e in linea di successione al trono. Perfino il titolo di Harry e Meghan deriva proprio da quelle “stanze dei bottoni” citate dalla duchessa. L’impressione è che i Sussex stiano pregando bene ma razzolando male. Loro sono tuttora esponenti della classe di potenti da cui vorrebbero smarcarsi. Meghan Markle si è poi rivolta alle donne, sottolineando: “Fate sempre la cosa giusta, anche quando è difficile e impopolare”. Meghan si sta forse riferendo alla Megxit? Come non rintracciare in queste frasi la voglia di imporsi, di mostrare la propria personalità di fronte alla royal family che avrebbe cercato di piegarla?

Non è finita. La duchessa ha messo un punto anche sulla questione dei social network: “Il mondo online ha il potere di aiutare oltre a quello di far danno. Ci saranno sempre voci negative e a volte queste vi sembreranno così forti da farvi male. Ma voi potete e dovete alzare la voce per sommergere del tutto quel rumore” e ha chiosato: “Perché solo di rumore si tratta”. Sembra quasi che Meghan Markle abbia voluto rispondere a tono ai tabloid che l’avrebbero perseguitata e insultata, ai detrattori sui social, ma anche (di nuovo) alla regina Elisabetta che, durante il tempo trascorso a corte, le avrebbe impedito di rispondere alle accuse comparse sui giornali. Insomma, Meghan sta rialzando la testa e dimostrando di che pasta è fatta.

In proposito c’è anche un altro passaggio interessante, in cui la duchessa pare rivolgersi a se stessa, oltre che alle donne: “Non è sempre facile sapere cosa fare e la paura può paralizzarci, ma non dobbiamo mai sottovalutare la nostra abilità di spingerci oltre la paura. La parte più difficile è seguire con le azioni giuste le nostre convinzioni”. Infine ha concluso: “Io continuerò a incitarvi. E così farà anche mio marito”. Il riferimento finale al principe Harry è molto interessante, perché ci pare di capire che Meghan abbia voluto mettere in evidenza l’intesa che esiste tra lei e il marito. Entrambi seguirebbero una linea di condotta comune, sarebbero in completo accordo e questo dovrebbe bastare per mettere a tacere le voci secondo le quali Harry si sentirebbe in colpa e disorientato. Che sia anche un messaggio diretto a Sua Maestà, un modo per farle sapere che Harry è felice a Los Angeles come non sarebbe mai stato a Londra?

Merita la menzione speciale il look della duchessa. Abito blu senza maniche e capelli lunghissimi e lisci. Come ha precisato il magazine Amica, nel filmato Meghan Markle sembra una “squaw”. Niente chignon elaborati, o make up sofisticato. Del resto Buckingham Palace è lontano. La duchessa si è presentata come una donna comune, libera, ribelle, capace di dettare le regole della moda. Soprattutto Meghan Markle ha voluto dimostrare di possedere una voce forte, con cui non avrebbe esitato ad attaccare la regina Elisabetta.

Commenti