Ecco la Benadryl Challenge, la sfida su TikTok che uccide i giovani

Una 15enne americana è morta per overdose da farmaci dopo aver partecipato, su TikToc, alla Benadryl Challenge, una sfida che prevede di assumere un antistaminico da banco finché la sostanza inizia a provocare allucinazioni

Ecco la Benadryl Challenge, la sfida su TikTok che uccide i giovani

Social network gioie e dolori dell’epoca moderna. Gli strumenti ideati per consentire alle persone di restare in contatto a volte possono trasformarsi in una sorta di gabbia dove sprovveduti adolescenti, alla ricerca di una effimera fama virtuale, mettono a rischio le proprie vite per partecipare a folli sfide solo per ricevere qualche like da sconosciuti. È quello che è accaduto lo scorso 21 agosto ad una ragazzina americana che, in modo del tutto sconsiderato, ha usato TikTok, il social del momento, per qualche godersi momento di notorietà. La storia, però, non ha avuto un lieto fino. La giovanissima ha perso la vita nel tentativo di superare una prova, la cosiddetta Challenge.

Di queste su TikTok ce ne sono di nuove ogni giorno: la maggior parte sono sfide del tutto innocue e divertenti che vedono i partecipanti, ad esempio, ballare o cantare. Ma ve ne sono alcune decisamente pericolose e, per questo, assolutamente da evitare e da denunciare. Sfide così rischiose che possono spingere una persona a compiere azioni che mettono in pericolo la propria vita.

Negli ultimi tempi è di moda la Benadryl Challenge: gli utenti, in particolar modo i giovanissimi, devono filmarsi mentre si assume il Benadryl, un farmaco antistaminico da banco usato per trattare le allergie, finché la sostanza inizia a provocare allucinazioni. A quel punto, in un sadico gioco tra vita e morte, chi accetta la sfida deve riprendersi mentre ha le visioni. Successivamente il video finisce in rete. Il farmaco però ha pesanti effetti collaterali: un dosaggio troppo alto può danneggiare il sistema cardiocircolatorio fino a fermarlo.

A questa Challenge, come ha raccontato The U.s. Sun, ha partecipato anche la 15enne americana Chloe Phillips. L’adolescente, di Oklahoma City, è morta poco dopo a causa di una overdose. Farsi del male, fino alle estreme conseguenze, solo per passare del tempo e avere l’approvazione di altre persone che, magari, neanche si conoscono.

La drammatica storia di Chloe ha commosso tanti giovani che, come lei, utilizzano TikTok quotidianamente. La famiglia dell’adolescente ha deciso di rendere pubblica la vicenda per mettere in guardia gli utenti che, sottovalutando i pericoli, compiono gesti sconsiderati sui social. Janette Sissy Leasure, zia della 15enne, ha scritto, e poi cancellato, un post su Facebook nel quale dichiarava: "Bisogna che tutto questo si fermi. Non lasciate che muoiano altri ragazzini. Non voglio che altre famiglie passino ciò che stiamo passando noi". Secondo i media locali, la Challenge ha purtroppo portato al ricovero di altri tre ragazzi. Scott Schaeffer, direttore dell'Oklahoma Center for Poison and Drug Information, ha avvertito gli adolescenti sui rischi della sfida dicendo che potrebbe "causare qualcosa di potenzialmente letale. Grandi quantità di Benadryl possono causare convulsioni e, in particolare, problemi al cuore. Il cuore tende ad andare fuori ritmo e non pompare il sangue in modo efficace".

Un portavoce di TikTok ha dichiarato a DailyMail.com che la piattaforma ha appreso per la prima volta della pericolosa Challenge a maggio e ha subito agito rimuovendo i contenuti trovati. Inoltre sono stati bloccati gli hashtag correlati per scoraggiare ulteriormente la partecipazione.

Commenti