Il futuro di Macao: verso uno sviluppo sostenibile e un'economia diversificata

Dopo il suo ritorno alla madrepatria l’economia di Macao ha fatto passi da gigante e diversificato la sua economia. La formula "un Paese, due Sistemi" ha funzionato

La mattina del 20 dicembre, presso l’ East Asian Games Stadium, si sono tenute le commemorazioni per il 20esimo anniversario del ritorno di Macao alla madrepatria. Si è inoltre svolta la cerimonia d’insediamento del quinto governo della Regione ad Amministrazione Speciale, a cui ha presenziato il Segretario Generale del Comitato centrale del Partito Comunista Cinese, Capo di Stato e Presidente della Commissione Militare Centrale, Xi Jinping.

Macao, che oggi ospita una popolazione di centinaia di migliaia di abitanti, prima del ritorno alla patria aveva una struttura industriale semplice e doveva fare i conti con una sistematica recessione economica. Ora il suo Pil pro-capite si piazza al primo posto della classifica mondiale, mentre la città è divenuta gradualmente un centro turistico e di intrattenimento mondiale. In generale, nell’ultimo ventennio, l’economia regionale ha registrato un notevole sviluppo e oltre che un enorme cambiamento.

A partire dal 1999 il turismo, la ristorazione, l’industria alberghiera e il settore espositivo della Regione ad Amministrazione speciale di Macao hanno conosciuto una rapida crescita. In particolare, l’economia locale ha subito un’impennata all’indomani dall’apertura del turismo individuale ai cittadini dell’entroterra cinese, avvenuta nel 2003. Inoltre, il varo e l’applicazione di una serie di importanti iniziative nazionali, tra cui il “Closer Economic Partnership Arrangement (CEPA)”, il “Turismo individuale a Hong Kong e Macao”, l’“Intensificazione della cooperazione della regione Pan Delta del Fiume delle Perle”, e il “Programma di sviluppo della Grande Baia di Guangdong-Hong Kong-Macao”, hanno apportato diverse opportunità di sviluppo a Macao, considerata Regione ad Amministrazione speciale “il cui appoggio è la patria e innanzi a cui c’è il mondo”.

Il 19 dicembre Xi Jinping, accompagnato dall’ex capo esecutivo della regione ad amministrazione speciale di Macao, Fernando Chui Sai On, ha ispezionato un complesso che offre servizi a supporto della cooperazione economico-commerciale tra la Cina e i Paesi lusofoni. Questo complesso, appena messo in piedi, fornirà servizi e agevolazioni che favoriranno la cooperazione amichevole tra la Repubblica Popolare e quei Paesi in cui si parla la lingua portoghese. Si tratta di una piattaforma che costituisce una miniatura dello sviluppo moderatamente diversificato dell'economia di Macao e dei cambiamenti intervenuti nella regione; questa città, infatti, in passato dipendeva per lo più dal gioco d’azzardo, mentre oggi fa affidamento a settori più diversificati.

Dopo il suo ritorno alla madrepatria, in particolar modo dopo lo sviluppo della citata industria del gioco d’azzardo nel 2002, l’economia di Macao ha fatto passi da gigante. Parallelamente, però, sono emersi i rischi connessi alla natura della sua struttura economica, principalmente a causa di un calo delle esportazioni dei servizi legati allo stesso gioco d’azzardo.

Grazie all’impegno profuso per tanti anni, si è andato costituendo nell’insieme un assetto economico moderatamente diversificato. Macao si estende su una superficie limitata e ha una densità di popolazione molto alta, ma possiede infrastrutture perfette e servizi di ogni tipo, come alberghi, ristoranti, centri per spettacoli ricreativi e shopping mall. Ciò ha permesso a Macao di diventare un centro mondiale per turismo e intrattenimento e sviluppare un turismo non più basato soltanto sul gioco d’azzardo. Oltre a ciò, Macao ha fatto affidamento al Forum per la cooperazione economico-commerciale fra la Cina e i Paesi lusofoni, creando margini più ampi per il suo sviluppo economico mediante la costruzione della “Piattaforma di servizi per la cooperazione economico-commerciale fra la Cina e i Paesi lusofoni”.

Al contempo, Macao ha continuato a valorizzare i propri punti di forza in campo tecnico-scientifico per sviluppare nuovi spazi per lo sviluppo moderatamente diversificato della sua economia. Si è integrata attivamente nel quadro dello sviluppo nazionale, considerando quest’ultimo un importante mezzo attraverso cui realizzare uno sviluppo economico moderatamente diversificato.

I fatti dimostrano che il percorso di Macao verso uno sviluppo sostenibile e moderatamente diversificato si è rivelato assai efficace. Come sappiamo, la Cina sta lavorando con impegno per approfondire ulteriormente la riforma e ampliare l’apertura. Macao ha preso attivamente parte al quadro di sviluppo nazionale, sviluppando nuovi motori per la crescita e ottimizzando costantemente la sua struttura economica. Così facendo potrà promuovere ulteriormente uno sviluppo economico sostenibile e moderatamente diversificato, conseguendo nuovi risultati sostanziali.

Il successo della politica "un Paese, due Sistemi"

Negli ultimi anni Macao ha preso attivamente parte ai progetti strategici nazionali nella cornice della “Belt and Road Initiative”. Un esempio su tutti è la costruzione dell’Area della grande baia Guangdong-Hong Kong-Macao. La città si è inoltre è adoperata per dare nuovo impulso alla crescita economica e per creare nuovi spazi per lo sviluppo economico.

La regione ha poi lavorato con impegno per promuovere uno sviluppo inclusivo, rinsaldando l’unità sotto la bandiera dell’amore per la Cina e per Macao e rafforzando il consenso popolare riguardo il successo della politica “un Paese, due Sistemi”.

I risultati conseguiti dalla città nei 20 anni dal suo ritorno alla madrepatria hanno pienamente dimostrato che la formula “un Paese, due Sistemi” è la migliore soluzione alle questioni lasciate in sospeso e costituisce un importante sistema capace di garantire per Macao, dopo il suo ritorno alla Cina, uno sviluppo prospero, stabile e a lungo termine.

Sempre il 19 dicembre, il presidente Xi Jinping ha partecipato alla cena di benvenuto del governo di Macao. In questa occasione, il capo di Stato cinese ha sottolineato che i 20 anni dal suo ritorno alla madrepatria hanno rappresentato per Macao un periodo straordinario, in cui lo sviluppo economico è stato il più rapido di sempre e che le condizioni di vita della popolazione locale hanno registrato i miglioramenti più marcati. Si è trattato anche del periodo in cui i compatrioti di Macao si sono sentiti più orgogliosi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.