Il delfino della Merkel ride sul luogo dei disastri: è polemica

Il video ha scatenato accese polemiche sui social in Germania dopo i morti di questi giorni

Il delfino della Merkel ride sul luogo dei disastri: è polemica

Lasciano allibiti le immagini di Armin Laschet, governatore del Nord Reno-Vestafalia e candidato per la Cdu, che stanno letteralmente facendo il giro del web.

Raggiunta la città di Erftstadt, una delle zone più colpite dall'alluvione che ha flagellato la Germania occidentale, quello che viene considerato il delfino di Angela Merkel è stato ripreso dalle telecamere mentre rideva e scherzava allegramente alle spalle del presidente Frank-Walter Steinmeier, in quel momento impegnato ad illustrare la situazione del Paese.

Il video, in cui si vede chiaramente Laschet ridere in modo sguaiato mentre Steinmeier prosegue ignaro e con aria contrita il proprio discorso, ha fatto il giro del web, scatenando un'autentica bufera. Una simile mancanza di tatto da parte di quello che un giorno potrebbe prendere il posto della Merkel ha provocato una forte reazione da parte del popolo tedesco.

Danni devastanti

L'ingente massa d'acqua che ha investito le valli del Reno ha provocato danni inimmaginabili e moltissimi morti. Sino ad oggi la conta delle vittime è arrivata a 143, ma sarebbero ancora tanti i dispersi. Oltre all'alluvione, la zona di Erftstadt-Blessem è stata colpita anche da una frana. L'area compresa fra il Nord-Reno Vestfalia e la Renania Palatinato è stata letteralmente devastata.

Arrivato ad Erftstadt per discutere con i soccorritori e portare conforto alla popolazione, il presidente Frank-Walter Steinmeier ha poi tenuto un discorso ufficiale, parlando della gravità della situazione e tentando di infondere coraggio nei cittadini. Rimasto alle spalle di Steinmeier insieme ad altre autorità locali, Armin Laschet ha dato spettacolo, ridendo e scherzando con alcuni politici che come lui non hanno mostrato il minimo rispetto per la situazione.

Le polemiche

Il video incriminato è finito velocemente in rete, provocando sin da subito un mare di polemiche. Tanta la rabbia espressa nei confronti del governatore del Land Nord Reno-Vestafalia, candidato alla cancelleria tedesca. In tanti hanno definito Laschet inadatto a prendere il posto di Angela Merkel. Adesso ad essere a rischio è la campagna elettorale in vista del voto del 26 settembre in Germania, oltre che l'alleanza fra l'Unione cristiano-democratica (Cdu) e l'Unione cristiano-sociale (Csu).

Stando alle ultime notizie, Armin Laschet avrebbe già provveduto a scusarsi su Twitter:"Ringrazio il Presidente federale per la sua visita. Il destino delle persone colpite è vicino ai nostri cuori. Tanto più mi dispiace l'impressione che è stata data. È stato assolutamente inappropriato e mi dispiace molto". La bufera, tuttavia, è ben lungi dal placarsi.

Commenti