Germania, sparatoria a Monaco in un centro commerciale: almeno 9 i morti

Sparatoria in un centro commerciale della città bavarese. Almeno 9 i morti e molti feriti. Tre gli attentatori. La polizia: "Non sappiamo dove sono, per ora nessun legame con terrorismo islamico". Testimone: "Killer ha urlato Allahu Akbar"

Germania, sparatoria a Monaco in un centro commerciale: almeno 9 i morti

Germania sotto attacco. Colpi d'arma da fuoco sono stati avvertiti in un centro commerciale di Monaco di Baviera. Teatro della sparatoria, la cui natura non è stata ancora accertata, il quartiere di Moosach che è stato isolato. Pare che a sparare sia stata una sola persona - un 18enne tedesco di origine iraniana -, anche se inizialmente si era parlato di un commando composto da tre attentatori. La polizia di Monaco di Baviera, riferisce la Sueddeutsche Zeitung, parla di "diversi morti e feriti" nella sparatoria al centro commerciale Olympia-Einkaufszentrum nel quartiere Mossach, la zona che ospitò il villaggio delle Olimpiadi del 1972. La sparatoria, scrive la Bild, sarebbe avvenuta vicino a un fast food a pochi passi dal centro commerciale.

I morti accertati sono dieci, uno dei quali potrebbe essere uno degli attentatori, e ci sono almeno sedici feriti, alcuni gravi. (Clicca qui per vedere il video della sparatoria). Alcune testimonianze riportate dalla polizia di Monaco riferiscono di tre persone armate oggi pomeriggio nella zona del centro commerciale Olympia Einkaufszentrum nella città bavarese, che sarebbero ancora in fuga. "Intorno alle 17.50 testimoni hanno avvertito la polizia di una sparatoria nella zona di Hanauer Straße, che poi si è spostata su Riesstraße e nell'Olympia Einkaufszentrum. I testimoni riferiscono di tre diverse persone con armi da fuoco", riferisce la polizia di Monaco, aggiungendo di non avere ancora trovato gli assalitori. "Al momento non abbiamo arrestato nessun assalitore. La ricerca procede a ritmo incalzante", dice ancora la polizia.

Mentre la polizia tedesca non attribuisce ancora alcuna matrice all'attentato di questo pomeriggio a Monaco di Baviera, la Cnn cita la testimonianza di una donna chiamato Loretta che ha raccontato di essersi trovata al McDonald's teatro dell'attacco. La donna ha riferito di aver udito dei colpi e di aver visto un uomo "uccidere dei bambini che erano li a mangiare". La donna ha aggiunto che l'uomo armato ha gridato "Allahu Akbar". Questo quanto riferito dalla donna alla Cnn, sottolineando di essere musulmana ma la polizia bavarese ha ribadito che non ha alcun elemento per privilegiare la pista dell'estremismo islamico rispetto a quella degli estremisti di destra. Uno degli attentatori è stato udito gridare "maledetti immigrati".

"Attenzione: evitate la zona del centro commerciale dell'Olympia Park. Restate nelle vostre case. Lasciate la strada". È l'avvertimento diffuso su Twitter dalla polizia di Monaco. Una vasta operazione di polizia è in corso.

Ci sarebbe una seconda sparatoria nel centro di Monaco di Baviera, precisamente a Karl Platz, la piazza più nota dopo Marienplatz. Lo riporta il quotidiano locale Abendzeitung-Muenchen. Ma la polizia non conferma. Secondo testimoni oculari citati dalla rete britannica Sky News un'altra sparatoria sarebbe avvenuta alla stazione della metro della centralissima Marienplatz nel cuore di Monaco di Baviera. La polizia non ha confermato mentre ha ufficialmente smentito la notizia di altri spari a Karlspatz.

Dopo la sparatoria nel centro commerciale è scattato il cosiddetto "amokalarm", l'allarme anti-terrorismo che si lancia in caso di attacchi di massa o su vasta scala: in forza di tale provvedimento, secondo fonti ospedaliere citate dall'agenzia di stampa tedesca Dpa, sono stati immediatamente richiamati tutti i medici e gli infermieri non in servizio.

Commenti