La Germania riapre le indagini per l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema

La corte federale ha ribaltato la decisione della procura di Stoccarda

La Germania riapre le indagini per l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema

A ottobre 2012 la procura di Stoccarda aveva deciso di archiviare il caso dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema, avvenuto il 12 agosto del 1944, sostenendo che non esistevano abbastanza documenti che comprovassero le responsabilità individuali degli accusati ancora in vita.

Ora la corte federale di Karlsruhe ha ripreso in mano la decisione, annullandola, e dando così la possibilità di riaprire le indagini sulla strage.

Gli atti sono stati trasmessi alla procura di Amburgo, città d'origine di Gherard Sommer. Ultranovantenne, nel 2005 è stato condannato in Italia all'ergastolo per concorso in violenza con omicidio contro privati nemici pluriaggravata e aggravata insieme ad altre nove persone. La sentenza del tribunale militare di La Spezia era stata poi confermata in Cassazione. La Germania aveva già negato l'estradizione.

Commenti