Ginecologo salva neonata e muore subito dopo di attacco cardiaco

Il medico soffriva di crisi coronariche e ha svolto il suo lavoro fino all’ultimo respiro. Adesso è considerato da tutti un eroe

Ginecologo salva neonata e muore subito dopo di attacco cardiaco

Un ginecologo indiano, Bibhas Khutia di 48 anni, ha portato fino all’ultimo respiro la sua missione di medico: salvare vite umane. Purtroppo però non è riuscito a fare lo stesso con la sua. Era riuscito a rianimare una bambina nata dopo 12 ore di travaglio e poco dopo esserci riuscito si è accasciato per terra ed è morto di infarto. Il fatto tragico è avvenuto due giorni fa, in una località dell’India poco conosciuta, Patanda, piccolo paese del Bengala Occidentale, nel distretto di Midnapore. L’episodio è stato riportato dal Times of India e ha suscitato commozione in tutti i lettori. Quel giorno nell'ambulatorio di Patanda era arrivata una madre prossima al parto,Sonali Maji, già con le doglie. Ad aiutarla era presente Khutia che si è trovato davanti a una situazione non facile. La donna infatti è riuscita a partorire dopo 12 ore di travaglio ma la bambina al momento del parto non riusciva a respirare. Il ginecologo non si è perso d’animo e ha cercato in ogni modo di rianimare la piccola, aiutato dall’infermiera. Dopo qualche minuto la bimba ha fatto sentire il suo primo vagito, era salva.

Nello stesso momento però il medico 48enne si è accasciato al suolo, vittima di un attacco di cuore, dovuto probabilmente al grande sforzo che aveva appena compiuto per salvare la neonata. L’infermiera non ha avuto neanche il tempo per cercare di salvare Bibhas, anche perché sembra non ci fossero a disposizione defibrillatori. L’uomo è stato quindi portato in un ospedale poco lontano, ma quando è arrivato era già morto. I colleghi hanno riferito che il ginecologo soffriva da tempo di crisi coronariche ma che non era mai riuscito a curarsi, dato il suo lavoro costante, di anche 20 ore consecutive.

E proprio il suo lavoro che amava tanto, lo ha tradito. Adesso tutta l’India, e probabilmente tutto il Mondo, considera Khutia un eroe. Un medico che ha svolto fino all’ultimo la sua missione: salvare vite umane.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica