Guerra in Ucraina

"Responsabili dell'invasione russa". Al Zawahiri torna in video e minaccia gli Usa

Il medico egiziano invita i musulmani a restare uniti e compatti dinanzi al "declino" degli Usa dimostrato dalle sconfitte in Iraq e Afghanistan e dalla guerra della Russia

"Responsabili dell'invasione russa". Al Zawahiri torna in video e minaccia gli Usa

Ayman Al Zawahiri, il medico egiziano attualmente considerato leader di Al Qaeda, ruolo che avrebbe assunto raccogliendo l'eredità di Osama Bin Laden dopo la sua morte, torna a parlare in un video. Questo, per lo meno, è quanto riferisce il portale "Site Intelligence Group". Secondo tale fonte, quindi, Al Zawahiri, dato più volte per morto, sarebbe in realtà vivo e vegeto, tanto da aver deciso di diffondere un nuovo filmato della durata di 27 minuti proprio in occasione dell'undicesimo anniversario dell'uccisione di Osama Bin Laden (avvenuta in Pakistan nel maggio del 2011).

Il medico egiziano, seduto a una scrivania sulla quale risulterebbero visibili alcuni libri e un fucile, avrebbe affrontato anche il tema del conflitto in atto in Ucraina attribuendone la maggior parte della responsabilità alla evidente"debolezza degli Stati Uniti". Proprio questa sarebbe per Al Zawahiri il motivo principale per cui l'Ucraina è"divenuta preda dell'invasione russa". Nel filmato pre-registrato, il medico egiziano si rivolgerebbe direttamente ai musulmani, invitandoli a restare compatti e uniti dinanzi alla "debolezza e al declino" degli Usa. Le cause alla base di tale parabola discendente sarebbero da ricercare, secondo il leader di Al Qaeda, nelle conseguenze degli avvenimenti più importanti e delicati degli ultimi anni, vale a dire "dopo la sconfitta in Iraq e in Afghanistan, dopo i disastri economici causati dalle invasioni dell'11 settembre, dopo la pandemia di coronavirus e dopo aver lasciato il loro alleato Ucraina come preda dei russi".

Attualmente ricercato dal Federal Bureau of Investigation (Fbi), Ayman Al Zawahiri si nasconderebbe in una località tuttora sconosciuta. Resta in vigore la taglia da ben 25 milioni di dollari promessa a chiunque sia in grado di produrre informazioni utili alla sua individuazione e cattura.

Commenti