"Hanno detto": le dichiarazioni più importanti di novembre sulla Cina

Dal presidente Xi Jinping a al premier Li keqiang: ecco le dichiarazioni più importanti riguardanti la Cina rilasciate a novembre

Di seguito ecco alcune dichiarazioni rilasciate nel corso di novembre dal presidente cinese Xi Jinping.

E’ necessario perseverare nella promozione dello sviluppo, nel consolidamento degli scambi commerciali e nel sostegno ad ogni forma di cooperazione. Proseguire nello ‘stringersi le mani’ e nel ‘non lasciare la presa’, nel tentare con pervicacia di ‘abbattere i muri’ e non di ‘innalzarli’. E’ sempre più urgente opporsi con fermezza al protezionismo e all’unilateralismo riducendo progressivamente le barriere commerciali, migliorando l’efficienza dei processi globali di creazione di valore e implementando le catene di approvvigionamento al fine di far crescere la domanda di mercato”.

Citazione dal discorso del Presidente Cinese Xi Jinping pronunciato durante la cerimonia di apertura della seconda edizione della China International Import Expo, tenutasi martedì 5 novembre.

"E’ necessario perseverare nella promozione dello sviluppo, nel consolidamento degli scambi commerciali e nel sostegno ad ogni forma di cooperazione. Proseguire nello ‘stringersi le mani’ e nel ‘non lasciare la presa’, nel tentare con pervicacia di ‘abbattere i muri’ e non di ‘innalzarli’. E’ sempre più urgente opporsi con fermezza al protezionismo e all’unilateralismo riducendo progressivamente le barriere commerciali, migliorando l’efficienza dei processi globali di creazione di valore e implementando le catene di approvvigionamento al fine di far crescere la domanda di mercato".

Giovedì 14 novembre, in occasione dell’undicesimo incontro tra i leader dei Brics a Brasilia, Xi Jinping ha espresso la ferma posizione del Governo Cinese sui recenti disordini di Hong Kong.

Il premier Li Keqiang e il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio

I 15 Stati membri dell’Accordo di Partenariato Econo- mico Globale Regionale (RCEP) hanno concluso i negoziati sull’accordo per l’accesso ai mercati: si tratta di un enorme progresso per la costituzione di un’area di libero scambio nell’Asia Orientale. Qui vive la maggior parte della popolazione mondiale e si creano molteplici organizzazioni in continua evoluzione, con un grande potenziale di sviluppo: una zona di libero scambio permetterà un processo di integrazione economica regionale, salvaguardando gli scambi commerciali e consolidando la fiducia dei mercati”.

Estratto dall’intervento del premier cinese Li Keqiang in occasione del Terzo Incontro tra i leader del RCEP, tenutosi lunedì 4 novembre.

La Cina è un mercato imprescindibile per le nostre aziende, che perseguono un’ambiziosa strategia di competizione a livello globale. E’ necessario offrire al mercato cinese sia prodotti ad alto contenuto tecnologico e di alto valore che prodotti agroalimentari: prodotti conosciuti in tutto il mondo e sempre più apprezzati dalla crescente classe media cinese”.

Luigi Di Maio, Ministro degli Esteri italiano, si è pronunciato così durante la seconda China International Import Expo a Shanghai, martedì 5 novembre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.