I numeri più interessanti: la Cina in cifre

Dalle 260 milioni di auto in circolazione alle 58.990 domande di brevetto presentate nel 2019: ecco le cifre più curiose della Cina

Di seguito alcune cifre che raccontano le ultime e più interessanti curiosità riguardanti la Cina:

127

Alla data del 10 aprile il Governo cinese ha fornito materiale di contrasto alla pandemia, tra cui mascherine per uso medico, indumenti protettivi e reagente di rilevazione a 127 Paesi e 4 organizzazioni internazionali. I Governi locali, le imprese e le organizzazioni non governative cinesi hanno donato forniture mediche a oltre 100 Paesi, regioni e organizzazioni internazionali.

41,994 miliardi

Le organizzazioni di beneficenza a tutti i livelli in tutto il paese e la Croce Rossa hanno ricevuto dai vari circoli sociali, alla data del 23 aprile, donazioni per circa 41,994 miliardi di yuan e circa 1,094 miliardi di stock di materiali.

7,1 trilioni

Nel primo trimestre del 2020 i nuovi prestiti in RMB in Cina hanno raggiunto quota 7,1 trilioni di yuan, con un aumento di 1,29 trilioni di yuan rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Sono stati concessi per sostenere efficacemente la lotta contro Covid-19 e la ripresa delle attività lavorative e produttive delle imprese.

260 milioni

Attualmente in Cina il numero di auto in circolazione è di 260 milioni. Il numero di vetture ogni mille persone è
salito rapidamente, da meno di 10 a più di 180, raggiungendo il livello medio mondiale.

58.990

Nel 2019 la Cina ha presentato 58.990 domande di brevetto nella cornice del Trattato di cooperazione in materia di brevetti (PCT) dell’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, superando le 57.840 domande presentate dagli Stati Uniti. La Cina diventa così il maggiore utente mondiale del PCT.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.