Idraulico sbaglia i lavori: viene picchiato e forzato a baciare i piedi della principessa saudita

La disavventura di un egiziano che stava lavorando nell'appartamento di Parigi di Hassa Bin Salman, sorella del principe dell'Arabia Saudita

Idraulico sbaglia i lavori: viene picchiato e forzato a baciare i piedi della principessa saudita

Picchiato e costretto a baciare i piedi della principessa saudita Hassa Bin Salman, per chiederne il perdono. È la disavventura vissuta da un idraulico egiziano, chiamato a intervenire nella magione parigina della sorella del principe Mohammed Bin Salman, uno degli uomini più ricchi e potenti del Medioriente, nonché primo vice primo ministro e ministro della Difesa dell'Arabia Saudita.

Il motivo delle violenze non è chiaro: forse lavori non condotti come richiesto o, forse, la richiesta dell'uomo di scattarsi una foto insieme: "Uccidilo, è un cane, non merita di vivere", avrebbe detto Hassa al bodyguard, così come riporta IlGazzettino

Il nordafricano se l'è vista brutta, vivendo ore da incubo. Una volta liberato, è andato dritto dalla polizia a denunciare le torture e le vessazioni subite. La vicenda si è così trasferita in un aula di tribunale, dove il principe è finito a processo per aver rapito e malmenato l'operaio, con la complicità di una sua guardia del corpo. La famiglia Bin Salman, dal canto suo, nega ogni accusa.

Commenti