La jeep con i resti di Fidel Castro si è rotta durante il corteo

Per 4 giorni ha attraversato Cuba scortata da ali di folla, dall'Avana a Santiago

La jeep con i resti di Fidel Castro si è rotta durante il corteo

Ci sono voluti quattro giorni perché la jeep che trasportava i resti di Fidel Castro attraversasse tutta Cuba, dall'Avana a Santiago, dove si trova la sua tomba e dove i suoi connazionali hanno dato l'ultimo saluto al Lider Maxino, morto il 25 novembre a 90 anni.

Un percorso lungo il quale per giorni si sono assiepati i cubani, arrivati per salutare Fidel e che proprio verso la fine del suo tragitto, nella zona della caserma Moncada, ha visto la jeep adibita a carro funebre perdere qualche colpo, costringendo i militari che scortavano Castro a spingerla per qualche metro.

"Fidel ci ha insegnato che era resistere senza rinunciare ai principi e alle conquiste del socialismo. Non ha mai perso la fede nella vittoria", ha detto ieri il fratello Raul Castro, a Santiago con la vedova Dalia Soto del Valle e alcuni dei suoi nove bambini, rifugiandosi sulla difesa dello status quo a Cuba.