L'ambasciatore di Francia è rientrato a Roma

Il ministro Loiseau ha annunciato a radio Rtl il rientro del diplomatico nella capitale italiana dopo il suo richiamo sucessivo all'incontro fra Di Maio e i gilet gialli

L'ambasciatore di Francia è rientrato a Roma

L'ambasciatore di Francia a Roma, Christian Masset, è rientrato in Italia nel primo pomeriggio dopo otto giorni dal richiamo dell'Eliseo per la crisi con il governo italiano. Il ministro per gli Affari europei, Nathalie Loiseau, aveva annunciato il rientro del diplomatico ai microfoni della radio Rtl.

"Credo che l'Italia abbia bisogno della Francia" ha dichiarato la Loiseau. "Il presidente della Repubblica italiana Mattarella ha chiamato il presidente Macron, si sono parlati", ha detto il ministro. E ha aggiunto che durante il colloquio telefonico fra i due presidenti, sia il è stato ricordato "fino a che punto i due Paesi abbiano bisogno l'uno dell'altro".

Ma la Loiseau si è lasciata andare anche ad altri commenti, che appaiono come critiche molto forti nei confronti del governo italiano: "Abbiamo ascoltato i leader politici, che si erano lasciati andare a parole o comportamenti francamente scortesi e inaccettabili, rammaricarsi". "Abbiamo sentito Salvini dire che non voleva una guerra con la Francia", ha aggiunto il ministro. E il fatto che queste critiche arrivino dopo un elogio dell'azione di Sergio Mattarella, è indice dello scontro ancora molto acceso fra l'Eliseo e il governo giallo-verde.

Il vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, presentando il manifesto del M5S e di altre quattro forze politiche per le Europee, ha detto: "Sono contento che stia tornando l'ambasciatore francese in Italia, a cui chiederò un incontro. Intanto gli do il bentornato".

Commenti