"Con l'immigrazione fuori controllo la Francia rischia la guerra civile"

L'ex capo dei servizi segreti esterni di Parigi denuncia come l'immigrazione incontrollata ha cambiato il volto delle città francesi. E denuncia la "complicità" di media e istituzioni che "banalizzano" i crimini commessi da migranti e musulmani

Il bilancio dell’integrazione in Francia, quindici anni dopo la rivolta delle banlieue, non è affatto positivo. A lanciare il suo personale j’accuse alle istituzioni politiche d’Oltralpe è l’ex capo dei servizi segreti esterni Pierre Brochand in uno scritto pubblicato sul sito della fondazione Res Publica. L’ex dirigente non ha dubbi. Se uno scenario simile a quello del 2005 dovesse ripetersi oggi sarebbe necessario "fare appello alle forze armate" per contenerlo. Insomma, il rischio è quello di una "guerra civile", si legge nella trascrizione dell’intervento dell’ex direttore generale della DGSE (Direction générale de la Sécurité extérieure) ad una tavola rotonda dello scorso giugno sul tema “Immigrazione e integrazione”, ampliata nei giorni scorsi dallo stesso autore.

"Le terrazze dei café frequentati dalle famiglie gioiose, spesso di origine italiana, oggi sono occupate mattina e sera da uomini oziosi, con sguardi persi o minacciosi, con cui è meglio non avere a che fare", scrive Brochand raccontando il cambiamento delle città francesi negli ultimi anni. La fotografia che scatta è impietosa:"La maggior parte di loro è impegnata in interminabili conversazioni in lingua straniera nelle ore in cui abitualmente si lavora – continua l’ex funzionario – la sola vera attività si concentra attorno ai grandi supermercati di alimentazione halal, mentre più nascosti ci sono quelli che spacciano". Una situazione che si è cristallizzata portando alla creazione di enclave incontrollate sul territorio della Republique.

"Poi un bel giorno scopriamo che la proprietaria francese del chiosco ha avuto problemi perché si è ostinata a vendere cibo non halal – osserva Brochand nella sua lectio – e soprattutto, un altro giorno scopriamo, con stupore misto a paura, che questo quartiere all’apparenza tranquillo ha visto nascere ed espandersi una delle più pericolose cellule terroriste jihadiste che il nostro Paese ha conosciuto". "Felicemente smantellate – ma, aggiunge – non senza effetti collaterali".

La Francia, secondo l’ex 007, non ha imparato quasi nulla dagli attentati che hanno insanguinato il Paese. Anzi, per non mettere in discussione il totem del multiculturalismo, secondo Brochand, la politica e l’informazione hanno preferito "normalizzare" e "banalizzare" i fatti di sangue in qualche modo connessi con l’immigrazione, compresi gli attentati. Media e politici, per l’ex capo dell’intelligence esterna, avrebbero "incoraggiato un accecamento volontario". Eppure l’immigrazione incontrollata, sottolinea l’esperto, ha creato sacche di "anarchia" nelle principali città francesi.

Quella di Brochand non è una voce isolata. A pensarla allo stesso modo, come ricorda Libero, c’è anche Patrick Calvare. Nel 2016, davanti alla commissione d’inchiesta sugli attentati del 13 novembre a Parigi, l’allora capo della Direzione generale della sicurezza interna francese disse senza mezzi termini che il Paese rischiava di piombare in una "guerra civile". Il rischio, all’epoca, secondo Calvare, era soprattutto di uno scontro tra islamisti e movimenti di estrema destra. Qualche anno più tardi, ad esplodere è stata la rabbia dei gilets jaunes.

Commenti

ItaliaSvegliati

Ven, 17/01/2020 - 14:02

E non solo la Francia...

Magnum500

Ven, 17/01/2020 - 14:04

Analisi impeccabile,hanno banalizzato le stragi per renderle magari cose di routine,a cui un giorno dovremo abituarci

roberto67

Ven, 17/01/2020 - 14:06

Come si suol dire, chi semina raccoglie. I Francesi stanno solo iniziando a raccogliere i primissimi frutti delle loro scelte masochistiche. Guardiamoli bene, perché i nostri governanti ci stanno portando sulla stessa strada.

aswini

Ven, 17/01/2020 - 14:06

caro signore, guardi anche oltre le alpi, tra giornali faziosi, papallah, dem la situazione è identica

dagoleo

Ven, 17/01/2020 - 14:11

sono stato a Marsiglia da poco e c'è da aver paura.

aldoroma

Ven, 17/01/2020 - 14:12

Fate leggere l'articolo hai cari buonisti e i signori della sinistra e al Papa

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 17/01/2020 - 14:45

E' già cosi anche qua in Italia. Provate ad andare in certi quartieri di certe città.

ulio1974

Ven, 17/01/2020 - 14:50

precisazione curiosa : "...dei café frequentati dalle famiglie gioiose, spesso di origine italiana,...". Perchè ha precisato "italiane"?!?!?

Reip

Ven, 17/01/2020 - 14:52

WOW! CHE SCOPERTA! SONO ANNI CHE LO SCRIVIAMO QUI DENTRO...

Lugar

Ven, 17/01/2020 - 15:01

L'immigrazione fatta in questo modo è una bomba a orologeria, prima o poi farà molte vittime. Purtroppo i politici o le persone che agevolano questi traffici, se ne infischiano di noi dimostrando un totale egoismo che agevola solo gli interessi di personaggi estranei alla nostra società. Questo è il sentimento che alberga nel nostro popolo che le elezioni dimostreranno.

Cheyenne

Ven, 17/01/2020 - 15:02

COSI' FINIRA' TUTTA L'EUROPA OCCIDENTALE. I PAESI DELL'EST SOTTO LA PROTEZIONE DELLA GRANDE RUSSIA PRESERVERANNO LA CRISTIANITA' E LA CIVILTA'

perilanhalimi

Ven, 17/01/2020 - 16:35

Ma no, non vi spaventate , questo e` solo una teoria di cospirazione inventata dalla destra populista . L` immigrazione e` in problema inventato , in realta` la maggior parte sono integrati, contribuiscono alla nostra economia , cultura pensioni!!! Ridatemi Oriana Fallaci ! No all` Islamizzazione dell` Europa , Israele docet!

Gion49

Ven, 17/01/2020 - 16:46

Siamo sulla stessa scia. Intanto si sono moltiplicate le piazze di spaccio gestito dai clandestini in tutto il paese senza alcun contrasto di polizia per non destare allarme sociale come dimostra il coraggioso Brumotti di Striscia.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 17/01/2020 - 18:08

In Italia per contenere i migranti si metteranno le sardine col cu@o a 90°. Qui sul Giornale ce ne sono diversi insieme alle loro mamme che si prenoterebbero per fare da odalische agli immigrati.

giancristi

Ven, 17/01/2020 - 18:10

Vogliono farci abituare a convivere con una disgustosa marmaglia. In Francia come in Italia!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 17/01/2020 - 18:41

Perchè l'Italia no? Basta una scintilla in un paese europeo qualsiasi che scoppia l'inferno in tutta europa. Ma la guida sinisrta europea non lo capisce se sono stupidi o se sono intelligenti mira a questo. In entrambe i casi non vanno bene.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 17/01/2020 - 18:42

Da qualche parte, deve pure cominciare, perchè quando comincia, si espanderà in tutta l`Europa, perchè, """SEMBRA CHE LA DITTATURA CHE IMPONE L`UNIONE EUROPEA DEL CAPITALISMO BANCARIO, VOGLIA RIPORTARCI NEL MEDIOEVO, QUANDO I SIGNORI AVEVANO IL POTERE DI VITA E DI MORTE SULLA POPOLAZIONE E QUANDO IL CLERO, AVEVA IL SUO ESERCITO E GUERREGGIAVA CONTRO LE SIGNORIE DELLE DIVERSE CITTÀ, IMPONENDO IL PIZZO ALLA POPOLAZIONE"""!!!

Klotz1960

Ven, 17/01/2020 - 18:46

Vogliono costringerci a diventare come Francia, Belgio ed Olanda, Paesi costretti a mantenere milioni di nullafacenti, per paura di rivolte armate.

toni175

Ven, 17/01/2020 - 19:06

Come al solito si inizierà con la guerra civile in francia per poi passare in Italia,Germania, Belgio ecc.ecc. Forse sarà il caso di ricordare ai cosiddetti buonisti cosa successe in Bosnia o lo sanno e fanno finta di nulla. Credo che gli Italiani che rimarranno in piedi dopo il disastro annunciato avranno il pieno diritto di andare casa per casa a cercare i responsabili del disastro.....

Facciamofintache1

Ven, 17/01/2020 - 20:06

Questo è il progetto dell'europa. Quella descritta dallo 007 è la stessa identica situazione che c'è in Italia e in altre città in tutto il resto d'europa appunto e ha anche spiegato quali saranno le conseguenze. Chi tiene davvero all'europa si deve augurare che gli stati membri ne escano come l'Inghilterra con la brexit, altrimenti sarà una carneficina per tutti gli europei.

lappola

Ven, 17/01/2020 - 21:53

E' un buon inizio; che lo facciano anche da noi; del resto se non avviene così avremo sempre più crettini che fanno i buonisti e ci troveremo strapieni di questi visitors. Bene invece che comincino una buona volta a farsi sentire, prima lo fanno e prima ci svegliamo. E sarà anche bene che pd con 5* spalanchino porti e frontiere per accelerare il processo.

Giorgio5819

Ven, 17/01/2020 - 22:03

La guerra civile é quello che sta costruendo la sinistra, come da copione. Ma prima o poi arriverà, anche per loro, la giusta fine.

umberto1964

Sab, 18/01/2020 - 00:02

In questo caso non possiamo dire mal comune mezzo gaudio . Vero che la mamma degli imbecilli è sempre incinta ma a sinistra sono molto prolifiche visto gli idioti in circolazione , pure fieri di esserlo vedi le sardine. Se dovesse andare in porto ultima follia riguardo la regolarizzazione dei clandestini possiamo solo auguraci che i primi a pagare le conseguenze siano i pidioti

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 18/01/2020 - 00:36

Non solo in Francia ma anche la cugina Italia sta subendo le stesse sorti per via di una magistratura collusa con le maggiori istituzioni a far si che il terrorismo islamico e le violenze per mano di extracomunitari vengano sminuite costantemente se non banalizzate:è in atto un disegno orribile di destabilizzare il sistema occidentale odierno,che porterà gravissime ripercussioni nelle prossime generazioni.

H2SO4/5

Sab, 18/01/2020 - 02:49

Sono tutti prodotte delle vostre (ancora attuali) colonie, quindi teneteveli!

ST6

Sab, 18/01/2020 - 04:04

Strano sentir parlare il direttore del DGSE così. Proprio loro hanno sempre saputo tutto di tutto - e sono decenni che sono in Africa e in giro per il mondo, commettendo anche assassini politici e azioni destabilizzanti tra le altre cose... Bella organizzazione comunque. Ben addestrati

VittorioMar

Sab, 18/01/2020 - 08:15

....NON solo in FRANCIA ma....presto potrebbe accadere anche da noi.(vedi l'ASSALTO a MACRON...!)..che i BUONISTI comincino a RIFLETTERE...a meno che SI VOGLIA LO SCONTRO e poi chi rimane...si prende tutto....!!

Ogliastra67

Sab, 18/01/2020 - 09:07

Mi piacerebbe sapere i giudici da che parte stanno....Polizia o risorse ???? Qui in Italia .....risorseeeee....qui sono avanti.....

Altoviti

Sab, 18/01/2020 - 15:07

magari, fosse solo la Francia! La patria di quel Sarkozy che scatenò tutti questi problemi colla sua guerra vegognosa contro la Libia. Quel "presidente" a messo tutta l'Europa sotto tiro.