Mondo

L'ultima idea di Trump: usare le armi nucleari contro gli uragani

Il presidente degli Stati Uniti vuole servirsi delle armi nucleari per colpire i cicloni prima che questi si abbattano contro gli Usa

L'ultima idea di Trump: usare le armi nucleari contro gli uragani

Le armi nucleati per fermare gli uragani. Sarebbe questa l'ultima idea di Donald Trump per fronteggiare al meglio le calamità naturali. Il presidente degli Stati Uniti, durante un briefing dedicato alla questione, avrebbe avanzato l'idea per prevenire i tifoni, anticipando il loro arrivo contro il territorio Usa.

L'inquilino della Casa Bianca, nel corso del meeting, ha chiesto se fosse possibile distruggere i tornado sganciando una bomba nucleare nell'occhio del ciclone. Secondo una fonte anonima, stando a quanto riporta Axios i partecipanti all'incontro se ne sarebbero andati pensando: "E adesso cosa facciamo?".

Non si tratta, comunque, della prima volta che il tycoon prospetta una tale soluzione al problema: nel 2017, infatti, Trump aveva chiesto a un funzionario della sua amministrazione se non potessero bombardare gli uragani, per evitare che questi arrivassero nel territorio americano, causando morti e ingenti danni. All'epoca, il presidente non aveva però specificato a quali tipi di bombe si riferisse, come invece accaduto nella recente riunione dedicato, appunto, al pericolo uragani,

L'idea dell'atomica contro gli uragani era stata ipotizzata, per la prima volta, da scienziati di istituti governativi negli Anni Cinquanta, sotto il presidente Dwight Eisenhower. La proposta continua a venire fuori saltuariamente, anche ormai gli scienziati concordano sul fatto che non funzionerebbe.

Commenti