Mondo

“Non è a Palazzo”. Il retroscena su Charlene

Charlene Wittstock è tornata a Monaco ma non nel Palazzo reale: la principessa avrebbe ottenuto di poter stare in una tenuta poco distante

“Non è a Palazzo”. Il retroscena su Charlene

Dopo la lunga degenza in Svizzera, Charlene Wittstock è tornata nel principato di Monaco. La principessa ha trascorso più di un anno tra il Sudafrica e il Paese elvetico a causa di una malattia che l'ha costretta a diversi interventi chirurgici e a un periodo di lontananza dalla sua famiglia. Durante questi mesi si sono rincorsi voci sempre più insistenti di un possibile divorzio tra i due. Nonostante non siano mai state confermate, alcuni insider del principato monegasco sembrano essere certi della crisi familiare che, però, viene messa a tacere dai Grimaldi.

Da 10 giorni circa, stando a quanto riporta il tabloid francese Voici, Charlene è tornata a Monaco ma non nel Palazzo reale. La principessa, infatti, si troverebbe a Roc Agel, una tenuta da mille e una notte che la famiglia reale possiede a breve distanza dalla sua dimora ufficiale, già in territorio francese. La famiglia reale monegasca la chiama "la fattoria", perché qui sono custoditi numerosi animali tra i quali gli elefanti di Stephanie, oltre ai cavalli, ai montoni e, addirittura, una tigre. Rispetto al Palazzo reale, questa è senz'altro una dimora meno formale, anche in considerazione degli oltre 56 ettari di terreno a disposizione della tenuta, che per le sue caratteristiche si avvicina molto all'ambiente nel quale Charlene Wittstock è vissuta durante la sua infanzia nello Zimbawe.

I problemi di Charlene non sarebbero ancora finiti, come dimostra il continuo ricorso della moglie di Alberto di Monaco alle cure dello psichiatra dell'ospedale Principessa Grace. Il settimanale francese è però sicuro che la lontananza di Charlene dal Palazzo reale non sia imputabile esclusivamente alla malattia e alla necessità di un momento di calma per completare la ripresa. Pare, infatti, che il trasferimento nella tenuta rurale sia più che altro un compromesso al quale sono arrivati Charlene e Alberto per non strappare completamente, almeno agli occhi dell’opinione pubblica. Infatti, sembra che il principe non abbia alcuna intenzione di firmare le carte del divorzio a sua moglie, che di contro ha ottenuto di non vivere più sotto lo stesso tetto del marito.

Voici rivela anche che la segretaria di Charlene le starebbe cercando una casa in Svizzera, in cui la principessa potrebbe trasferirsi a breve. I figli avuti con Alberto di Monaco, che rappresentano la nuova generazione dei sovrani monegaschi, continuerebbero a seguire le scuole nel principato per poi tornare dalla madre durante le vacanze. Per quanto riguarda la presenza di Charlene a Monaco, invece, dovrebbe essere limitata a sporadiche apparizioni per importanti eventi pubblici.

Commenti