Prete sgozzato, moschea di Saint-Étienne ​su terreno della chiesa locale

La moschea frequentata da Adel Khermiche a Rouen è stata edificata su un appezzamento di terra donato dalla parrocchia cattolica della città

Prete sgozzato, moschea di Saint-Étienne ​su terreno della chiesa locale

Sembra uno scherzo del destino. La moschea frequentata da Adel Khermiche, il 19enne franco-algerino che ha sgozzato un prete a Rouen, è stata edificata su un appezzamento di terra donato dalla parrocchia cattolica.

La moschea sul suolo della parrocchia

A scriverlo sono i media francesi. Secondo Liberation, infatti, "la moschea di Saint-Étienne-du-Rouvray è stato inaugurato nel 2000 su un appezzamento di terreno offerto dalla parrocchia cattolica della città". Non solo.

Il prete e l'imam amici

L'imam della moschea di Saint-Etienne e il parroco ucciso, Jacques Hamel, erano "amici" e spesso avevano partecipato insieme a conferenze sulle religioni. Hamel e Mohammed Karabila erano stati "parte di un comitato interreligioso per 18 mesi". Il parroco era impegnato nel dialogo interreligioso tra islam e cristianesimo.

Chissà se hanno mai parlato della possiblità che un giorno sarebbe stato sgozzato da giovane algerino, radicalizzato, che più volte aveva cercato di raggiungere il Califfato in Siria, che era stato arrestato e poi scarcerato, che doveva essere controllato con un braccialetto elettronico.E chissà se questa piccola cittadina della Normandia è mai stata sfiorata dal pensiero che potesse diventare il simbolo del primo attacco del terrorismo islamico ad una chiesa.

Commenti