Ragazza cinese non sente più le voci maschili

E' una rarissima patologia che colpisce solo 1 persona su 13mila aventi problemi di udito, forse dovuta allo stress

Ragazza cinese non sente più le voci maschili

Una donna cinese va a dormire e quando si sveglia non riesce più a sentire le voci, solo quelle maschili. La sera precedente, prima di andare a letto, aveva accusato un fastidioso ronzio alle orecchie e una sensazione di nausea. Quando la mattina seguente si è alzata per iniziare la giornata, Chen, ragazza 24enne che vive a Xiamen, si è accorta di non riuscire più a sentire un certo tipo di voci, quelle di timbro maschile. Per quanto riguardava le voci femminili nessun problema. A questo punto la 24enne è corsa al Qianpu Hospital accompagnata dal suo fidanzato. Il suo caso ha dato molto lavoro ai vari medici che cercavano di capirci qualcosa. Alla fine è stata la dottoressa Lin Xiaoqing a svelare il mistero. La ragazza poteva sentire solo alte frequenze, e quindi quelle maschili, ritenute basse, non venivano percepite dal suo udito.

Questa rarissima patologia colpisce solo 1 persona su 13mila pazienti aventi problemi di udito. A riportare la notizia è stato il quotidiano britannico Daily Mail. Purtroppo la malattia è ancora alquanto sconosciuta alla medicina e spesso è difficile da diagnosticare. Secondo alcune tesi potrebbe essere genetica e quindi, in questo caso, la persona che ne è affetta non sarebbe mai riuscita a udire le basse frequenze. Nel caso di Chen però i medici accusano la vita troppo stressante della ragazza che ha confessato di lavorare troppo, fino a notte inoltrata e di dormire poche ore. La dottoressa che ha in cura la 24enne è convinta che Chen riuscirà a recuperare completamente l’udito. Di questo sarà felice anche il suo fidanzato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti