Russia, tossico armato di coltello tiene in ostaggio una bimba

Ad Omsk una bambina è stata presa in ostaggio da un tossicodipendente armato di coltello ma è stata salvata dalla polizia

Russia, tossico armato di coltello tiene in ostaggio una bimba

Altissima tensione in Russia. Ad Omsk, cittadina nell'ovest del Paese, una bambina è stata presa in ostaggio da un tossicodipendente armato di coltello (guarda il video). Le immagini diffuse dalla polizia e pubblicate sul sito LiveLeak, mostrano l’intervento degli agenti nella piccola abitazione dove la ragazzina di tredici anni stava passando del tempo insieme a sua nonna.

La ragazza visibilmente spaventata, non appena è stata liberata, si è precipitata fuori dalla stanza gli agenti di polizia hanno cercato di confortarla. Ora Sia lei sia sua nonna stavano ricevendo il sostegno psicologico necessario per superare il trauma.

Il ministro dell'interno russo ha rivelato che l'uomo, un 41enne che viva ad Omsk dal 1975, aveva chiesto alla polizia della droga in cambio del rilascio della ragazzina ed era stato più volte condannato per "reati contro il patrimonio". Fortunatamente, almeno in Russia, almeno questa volta, la polizia è intervenuta per tempo e la bambina ora è sana e salva.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica