Mondo

Scandalo nei Navy Seal : il comandante delle forze speciali Usa lancia l'allarme

Strupri, droga e crimini di guerra: questa la pioggia di accuse che sta ricadendo sulle forze speciali della Marina americana i vertici a trovare una soluzione "immediata" per riportare l'ordine nei ranghi.

Scandalo nei Navy Seal : il comandante delle forze speciali Usa lancia l'allarme

Secondo il loro comandante i Navy Seal hanno un "problema". Per questo l'Ammiraglio Collin Green avrebbe inviato una "lettera" di avvertimento a tutti i comandi dei Team che compongono il corpo d'élite della Marina americana noto per aver eliminato il leader di Al Qaeda Osama Bin Laden, o per aver annoverato tra le sue fila il cecchino più famoso del mondo: Chris Kyle.

La lettera, datata 25 luglio e ottenuta in esclusiva dalla Cnn, riporta: "Non so ancora se abbiamo un problema culturale. So che abbiamo un chiaro problema di ordine e disciplina che deve essere affrontato immediatamente". Gli ufficiali superiori del corpo, composto da diversi "team" specializzati in diversi generi di missioni che prevedeono un altissimo rischio, dunque richiedono un'altissima preparazione fisica, tecnica e tattica, sono stati invitati a fornire un report dettagliato riguardo i problemi che hanno riscontrato e suggerire le migliori soluzioni per risolverli, e lavare via la "macchia" da una della forze speciali più famose del mondo. La scadenza è stata fissata al 7 agosto.

Due settimane dunque, per scoprire cosa sta succedendo agli incursori della marina che sono stati protagonisti negli ultimi anni di una serie di scandali, sia sul campo di battaglia, che nella madre patria. Basti pensare alla vicenda di Edward Gallagher, comandante del team 7 accusato di aver accoltellato a morte un prigioniero di guerra dodicenne e aver sparato a dei civili disarameti nel 2017, mentre era in Iraq; all'accusa di omicidio del berretto verde Logan Melgar mossa nei confronti di sue Seal di stanza in Niger; o all'accusa recentemente mossa nei confronti di un intero team che sarebbe stato richiamato dal fronte del Medio Oriente dopo essere stato accusato di aggressioni sessuale e abuso di alcolici. Altri casi riguardano l'uso di droghe e sostanze illeghali - compresa la cocaina - assunte durante il servizio nel quartier generale della East Coast da tutti i membri del Team 10.

Alcuni scandali più recenti, che riguardano accuse per diffusione di pedopornografia e abusi su minori e omicidi legati alla sfera privata degli operatori, hanno portato gli alti papaveri del Pentagono ad aprire un'indagine e avviare dei programmi di etica e professionalità per forze speciali dopo un'esplicita richiesta del Congresso. L'Ammiraglio Green, comandante in capo dei Seal, ha concluso affermando che evidentemente:" Alcune squadre non sono riuscite a mantenere né ordine né disciplina e di conseguenza la cultura e l'etica delle intere forze speciali viene messa in discussione". Per questo la soluzione deve essere immediata per non arrecare ulteriore disonore a questa leggenda della Marina degli Stati Uniti.

Commenti