Scotland Yard: "L'ex spia russa e la figlia avvelenati con gas nervino"

L'avvelenamento di Sergei Skripal, ha riferito il responsabile dell'antiterrorismo, Mark Rowley, è stato "un tentativo di omicidio"

L'ex agente segreto russo Sergei Skripal e sua figlia Yulia sarebbero stati avvelenati con un agente nervino. L'indiscrezione pubblicata dal quotidiano inglese The Guardian, che ha citato fonti delle indagini, è stata confermata da Scotland Yard. L'avvelenamento dell'ex spia russa, ha riferito il responsabile dell'antiterrorismo, Mark Rowley, è stato "un tentativo di omicidio" condotto con un "agente nervino".

Skripal e la figlia sono stati colti da un misterioso malore domenica scorsa all'esterno di un centro commerciale a Salisbury. I due sono stati subito ricoverati a Londra e le loro condizioni sono ancora critiche, così come quelle del primo agente intervenuto sul posto. Parallelamente alle indagini, sono state portate avanti operazioni per decontaminare le aree considerate a rischio dopo l'episodio.

I risultati degli esami chimici e medici, così come gli effetti sulle vittime, indicano un agente nervino che potrebbe essere il VX o il Sarin. Fonti vicine all'intelligence britannica affermano intanto che test tossicologici saranno determinanti nei prossimi giorni.

Le reazioni di Russia e Inghilterra

Mentre la Russia ha negato ogni coinvolgimento nella vicenda, il ministro britannico Boris Johnson ha fatto sapere che l'Inghilterra risponderà "in modo fermo" se dovesse emergere che c'è uno Stato dietro l'avvelenamento di Skripal.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Divoll

Mer, 07/03/2018 - 20:44

L'MI6 e' nota per questi giochetti. Se i russi avessero voluto farli fuori, lo avrebbero fatto mentre erano ancora in Russia e nessuno ne avrebbe saputo nulla. Invece, questo sistema plateale, come anche nel caso di Litvinenko. Una spia "bruciata", ormai non serve a nulla, perche' ucciderla? Ma ai servizi inglesi fa comodo per gettare altro discredito sulla Russia, poco prima delle elezioni...

yulbrynner

Mer, 07/03/2018 - 22:34

MMHHH.. un vero mistero x noi gente comune..