Una settimana nel deserto, sopravvive mangiando formiche

In assenza di acqua e cibo, un cacciatore australiano si è dovuto accontentare di quello che offriva la casa...

Non gli chiediamo che sapore hanno, soprattutto se chi legge questa notizia sta per mettersi a tavola.

Dall’Australia i colleghi della ABC raccontano di un uomo sopravvissuto per una settimana nel deserto senza acqua né cibo. Anzi no, il cibo c’era, si trattava di formiche. Reginald George Foggerdy, 62 anni, si era avventurato nelle steppe solitarie dell'Australia occidentale, a circa 200 chilometri da Laverton. Stava andando a caccia, si è ritrovato preda della fame e della sete.

Non potendo soddisfare la seconda in assenza di oasi, ha soddisfatto la prima nutrendosi di formiche nere che gironzolavano tra le radici dell’albero all’ombra del quale si era rifugiato. Insetto dopo insetto, Reginald è riuscito a riempirsi lo stomaco e a resistere fino all’arrivo dei soccorritori, che l’hanno trovato completamente disidratato e impazzito per la traumatica esperienza. Ora è in fase di recupero psicofisico. La moglie Arlyn parla di miracolo. E anche di palato forte, aggiungiamo noi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 14/10/2015 - 12:26

Buono a sapersi. Vista la crisi economica innescata dal tiranno Napolitano, che per servire i balordi del "Demoncratic Party" di Obama, decapitava l'Italia dell'eletto Premier Berlusconi dr. Silvio, che Dio l'abbia in Gloria.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 14/10/2015 - 14:05

Non sono mica cattive da mangiare, specie quelle grosse. Fanno crac fra i denti e sono un po' acide (ricordo dell'infanzia).