Germania, Merkel: "Collaboriamo con Trump"

Per il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, con Trump i rapporti tra Washington e Berlino saranno "meno prevedibili". Sabato prossimo i ministri degli Esteri dell'Ue si riuniranno per discutere l'esito delle elezioni americane

La Germania è pronta ad una "stretta collaborazione" con il nuovo presidente degli Stati Uniti. Lo ha detto Angela Merkel, congratulandosi con il nuovo presidente americano, Donald Trump per la sua vittoria. "Con nessun Paese fuori dall'Unione europea abbiamo una relazione così profonda come con gli Stati Uniti", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, "Germania ed America sono legate dai valori: democrazia, libertà, rispetto della legge e della dignità umana qualunque siano le origini, il colore della pelle, la religione, il genere, l'orientamento sessuale, il credo politico". Proprio "sulla base di questi valori" la cancelliera tedesca si è detta pronta ad "offrire a Trump una stretta cooperazione".

La partnership con gli Stati Uniti resterà quindi un pilastro della politica estera tedesca. Anche se il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ha affermato che le relazioni tra la Germania e gli Stati Uniti, dopo l'elezione di Trump, potrebbero essere "molto più difficili". Il nuovo presidente americano è stato, infatti, molto critico con la politica della cancelliera tedesca durante tutta la campagna elettorale, ed anche per questo, probabilmente, Berlino sperava in una vittoria della Clinton.

Per Steinmeier, con la presidenza Trump i rapporti tra Washington e Berlino saranno "meno prevedibili". "Dovremo capire che in futuro l'America potrà essere meno disponibile per noi”, ha affermato il ministro degli Esteri tedesco. “Nulla sarà semplice", ha aggiunto Steinmeier, affermando che, sul modo in cui "Trump governerà l'America, ci sono ancora molte domande aperte”. Resta indispensabile, tuttavia, per la Germania, “cercare subito un dialogo” con gli “amici americani”. Mantenere “un rapporto transatlantico che funzioni è il fondamento dell'Occidente", ha detto Steinmeier. Tra Usa e Unione Europea ci sono “centinaia di interconnessioni che dovremo mantenere", ha aggiunto il ministro, invitando tutti a prendere "coscienza" del risultato delle elezioni americane "senza farci scuotere troppo”.

"Il nostro Paese e l'Europa devono cambiare se vogliono affrontare il movimento internazionale autoritario", ha detto invece il vice-cancelliere tedesco Sigmar Gabriel in un’intervista. Per il vice della Merkel, infatti, la vittoria di Donald Trump rappresenta un chiaro avvertimento per la Germania e per l’Europa. I politici europei, ha affermato Gabriel, dovrebbero per questo “ascoltare più da vicino le preoccupazioni della gente”.

Intanto Steinmeier ha convocato, per sabato prossimo, un incontro dei ministri degli Esteri dell'Unione Europea, per discutere della vittoria di Trump, mentre la Merkel ospiterà a Berlino, la prossima settimana, il presidente uscente Barack Obama, assieme ai leader di Francia, Regno Unito, Italia e Spagna.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Tuthankamon

Mer, 09/11/2016 - 14:12

Queste affermazioni della Merkel e di Hollande sono assolutamente con scarso fondamento. Piuttosto cominciano a preoccuparsi del ben servito che potrebbe arrivare anche a loro a breve.

ernestorebolledo

Mer, 09/11/2016 - 14:27

Merkel deve andare in pensione

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 09/11/2016 - 14:38

che altro potevano dire? sono dei falliti.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 09/11/2016 - 14:49

sicuramente , dal momento in cui le sarannoi impediti colpi di stato e falsi in bilanci, le cose per lei diventeranno decisamente di giorno in giorno piu complicate e difficili: altrettanto sara per quella UE che la grande sorella vedeva gia definitivamente con capitale a Berlino: uomini suoi di stampo assolutamente sinistroso nei punti chiave di certo non favoriranno i rapporti con la nuova amministrazione che con la sinistra di stamposemi nazista vorrà poco a che vedere.

swiller

Mer, 09/11/2016 - 15:12

Era ora in galera i nazzisti.

Ritratto di Opera13

Opera13

Mer, 09/11/2016 - 15:39

You end is near.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 09/11/2016 - 15:56

"Anghela" non è animata da ideali morali, come Berlusoni o Salvini, ma solo un'inclinazione al servilismo e al tradimento, come si usava nella DDR.

Aegnor

Mer, 09/11/2016 - 16:25

Questa pur di rimanere a cavallo collabora con chiunque

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 17:00

E' finita. Questa ha rovinato l'Europa e la Germania. Ma per sua fortuna i tedeschi oggi non hanno le palle degli americani e sono prigionieri del "politicamente corretto", la dittatura che distrugge le coscienze.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 17:01

Si dice sorpreso il BUDINO francese. Un massone recentemente sbeffeggiato anche dalla Polonia.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 09/11/2016 - 17:15

l'ex Stasi poi convertitasi al liberismo di Wall Street e al Bilderberg ovviamente cerca di saltare sul carro del vincitore. Miserabile.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/11/2016 - 17:34

Anche se il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ha affermato che le relazioni tra la Germania e gli Stati Uniti, dopo l'elezione di Trump, potrebbero essere "molto più difficili , QUESTO è ESSERE UN VERO POLITICO NON COME I LAKKè ITALIANI..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/11/2016 - 17:52

swiller impara a scrivere l'italiano se lo sei ma ne dubito.Robe non parliamo di servilismo e di tradimenti che è meglio...l'italiano lo ha nel sua DNA il servilismo e tradimento.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/11/2016 - 17:52

swiller impara a scrivere l'italiano se lo sei ma ne dubito.Robe non parliamo di servilismo e di tradimenti che è meglio...l'italiano lo ha nel sua DNA il servilismo e tradimento e i tedeschi questo non lo dimenticano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/11/2016 - 17:55

gli unici che ho visto baciare la Merkel in gesto affettuoso sono, Putin e Berlusconi 2 grandi politici..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/11/2016 - 17:56

gli altri tutti lakkè compreso il giullare toscano.

Ritratto di gamby

gamby

Gio, 10/11/2016 - 08:41

Certo. Lei collaborerebbe pure con il diavolo pur di rimanere 1^. Non è che visto che non può dare comandi agli States, diventerà seria alleata? Ma non aveva fatto carte false per addolcirsi Putin? Ma finalmente con chi sta questa donna? Certamente dove ci sia da guadagnare. E... Gli affari se li sa fare bene.

ILpiciul

Lun, 14/11/2016 - 22:03

Secondo me, di nascosto da occhi indiscreti, la donna in questione ha brindato per la vittoria di Trump perché non vede l'ora di inserire la quinta marcia nel business con la Santa Madre Russia. Credo ne avesse le scatole piene di tenere il freno a mano tirato. Resta il fatto che personalmente la detesto, detesto il suo ghigno sinistro, da cattiva e non credo sia quel genio che vuol far credere. E ridi un po' che vivi meglio o grigio essere.

angelovf

Lun, 14/11/2016 - 23:06

Lo sapevo che siete degli ipocriti, dopo che avete remato contro Tramp ed il presidedente della commissione europea aveva detto che Tramp è ignorante del mondo e gli faceva perdere anni di tempo, mentre adesso vi siete ammorbiditi e dovete anche collaborare con Tramp e a malincuore dovete calare la testa con Putin e togliere le sanzione che l'America vi ha costretto ad applicare alla Russia, anche facendo perdere soldi alle nostre imprese. Adesso bevetevi un chinotto e calate la testa a Tramp e Putin.