Santa Sofia ora è una moschea: migliaia in preghiera a Istanbul

Migliaia di persone sono già disposte lungo la strada che porta a Santa Sofia: oggi la Basilica verrà ufficialmente riconvertita in moschea. Arrivato Erdogan

La prima preghiera del venerdì all'interno di Santa Sofia, che nel frattempo è stata riconvertita in moschea, ha richiamato la presenza di centinaia di fedeli di religione islamica.

C'era da aspettarselo: il segnale dato da Erdogan al mondo occidentale ha un portato simbolico e geopolitico non irrilevante. E il leader turco, in funzione dell'inaugurazione, aveva persino deciso d'inoltrare un invito a papa Francesco, che dal canto suo ha espresso la sua preoccupazione per la situazione venutasi a creare, dicendo di essere "molto addolorato" durante uno degli ultimi Angelus.

La cerimonia ufficiale che segna la riconversione di Santa Sofia dovrebbe avere inizio nel corso della tarda mattinata di oggi. Il presidente Erdogan, intanto, è arrivato presso la nuova moschea. Pare che le persone riunitesi attorno all'edificio per l'evento odierno siano talmente tante da aver costretto l'autorità a disporre un vero e proprio "stop" alla possibilità di entrare a Santa Sofia. Non c'è più spazio per accogliere altri musulmani, dunque. Un'altra testimonianza della portata storica di quanto disposto in Turchia. Anche nella nazione di Erdogan esistono norme prescrittive funzionali ad evitare la diffusione dei contagi da Sars-Cov2. Ma in relazione all'evento inaugurale di oggi, quelle norme non sembrano rappresentare un ostacolo.

Il flusso di persone, comunque sia, è destinato a continuare. E le notizie giunte dalla Turchia sin dalla prima mattinata già registrano la presenza di migliaia di persone. Come ripercorso dall'Adnkronos, nel corso della giornata odierna, è già stato possibile visionare la nuova targa apposta sull'ex basilica di Istanbul: "La Grande Moschea di Hagia Sophia". Il colore della scritta è il verde, che è tipico per la religione musulmana. Papa Francesco, dal canto suo, non prenderà parte all'evento: era prevedibile.

Intanto, alcuni vescovi, sia appartenenti alla Chiesa cattolica sia membri di quella ortodossa, sembrano non volersi rassegnare alla riconversione: due missive inoltrate dall'Australia e sottoscritte da ecclesiastici sottolineano come la speranza che questa fase sia solo transitoria non si sia spenta del tutto: "Preghiamo anche che con il tempo la decisione venga annullata, in modo che Hagia Sophia possa essere di nuovo un luogo comune per tutte le persone e un emblema di pace", hanno fatto presente entrambi gli episcopati. Ma la volontà di Erdogan non sembra conoscere ripensamenti.

Quasi novant'anni dopo, a Santa Sofia si tornerà a recitare le preghiere islamiche. Con buona pace di chi aveva pensato che quel luogo potesse continuare ad essere un baluardo della bontà del dialogo interreligioso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Popi46

Ven, 24/07/2020 - 12:14

Quando si dice che il cane pastore abbaia e le pecore ubbidiscono

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 24/07/2020 - 12:37

ma poi il "papa" c'è andato all'inaugurazione? erdogan l'aveva invitato(per deriderlo!)

Malacappa

Ven, 24/07/2020 - 12:51

E chi se ne frega

tremendo2

Ven, 24/07/2020 - 12:56

frutto delle politiche sinistrose e political correct del papa

Ritratto di cuoreitaliano

cuoreitaliano

Ven, 24/07/2020 - 12:59

Perchè non interrompiamo i rapporti commerciali con la turchia? Perchè non riconvertiamo una moschea in una chiesa? Perchè l' occidente è così pecorone?

Alessio2012

Ven, 24/07/2020 - 13:15

E MENO MALE CHE L'ISLAM NON ERA UN PERICOLO.

machimo

Ven, 24/07/2020 - 13:31

Questo è un bel cazzotto in faccia ai christiani.

GINO_59

Ven, 24/07/2020 - 13:32

A casa loro fanno quello che vogliono! È a casa nostra che non devono fare quello che vogliono, ma quello che vuole il Popolo Italiano, altrimenti fuori dai nostri confini. Capito piddini, grillini e sinistri associati?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 24/07/2020 - 13:43

E quando sarà per la chiesa del Vaticano?

dagoleo

Ven, 24/07/2020 - 13:48

questi fanno quel che vogliono a casa loro e quel che vogliono a casa nostra. perfetto. tutto a posto.

giovanni235

Ven, 24/07/2020 - 13:51

Francesco furioso e addolorato:non è stato invitato all'inaugurazione da parte di suo fratello Erdogan.Erdogan la pagherà cara.Quando ci sarà l'inaugurazione di San Pietro come la più grande moschea italiana Francesco non lo inviterà,non solo,ma potranno partecipare alla preghiera del venerdi tutti i musulmani purchè non siano turchi!!!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 24/07/2020 - 13:54

cuoreitaliano Ven, 24/07/2020 - 12:59 Perché Franceschiello si è genuflesso al politically correct e sarà difficile invertire la rotta perché le intenzioni dei progressisti sono quelle di azzerare i principi biblici contenuti nei vangeli e nella Bibbia quale libro ispirato da Dio e danno della famiglia. In Vaticano ci sono già correnti politiche che tentano di stravolgere il senso cristiano della fede.

Maver

Ven, 24/07/2020 - 14:10

Silenzio consenso? O altro? Chi può saperlo.

Mur

Ven, 24/07/2020 - 14:15

Santa Sofia era una moschea dal 1450. Ovvero dalla caduta degli Ottomani di Costantinopoli diventata Istambu. Come le altre chiese fu riutilizzata, alcune diventarono edifici civili, altre furono distrutte, altre trasformate in moschee. Nello stesso periodo i musulmani perdevano il controllo della Spagna. Le loro moschee venivano distrutte o trasformate in chiese, contemporaneamente, dopo il 1492, i re spagnoli decretato o l'espulsione dalla Spagna e dall'Italia meridionale, Sicilia compresa, dei musulmani ed ebrei. Il problema quindi non è di tolleranza religiosa ma di un attacco alla laicità dello stato perché nel 1934 Santa Sofia da moschea era diventata museo.

libero.pensatore

Ven, 24/07/2020 - 14:15

Se fosse per i pidioti e sinistrati vari avrebbero già conquistato anche Roma e l’Occidente, per fortuna c’è in Europa e nel mondo ancora gente con le palle!! In primis: Israele che se provano a toccare Gerusalemme, l’lDF gli fa un c.... come una casa!!!!

Ritratto di HARIES

HARIES

Ven, 24/07/2020 - 14:20

Olè. Habemus Moschea. Tutti i TG blasonati e in primis la RAI con servizi super dettagliati. Abbiamo dirette televisive minuziose, quasi da fare invidia a quelle del Vaticano la domenica mattina di RAI1. Oggi ho sentito una barzelletta sul TG2. Viene intervistato un turco (immagino) tutto sorridente che dice (almeno così traduce e riporta la famosa giornalista Goracci, la Botteri del Medio Oriente): "E' un giorno importante per noi Musulmani ma anche per voi Cristiani, in fondo abbiamo gli stessi profeti".

venco

Ven, 24/07/2020 - 14:29

Islam, religione della nostra morte e della schiavitù delle donne.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Ven, 24/07/2020 - 14:36

Una vergogna epocale per l'Occidente europeo e non solo. Le Nazioni cristiane dovrebbero, per ritorsione, chiudere tutte le moschee site nei loro territori, ma sono tutti pavidi e ciechi, a cominciare dalla Santa sede.

Korgek

Ven, 24/07/2020 - 14:51

Bravi, belate per bene mi raccomando.

Junger

Ven, 24/07/2020 - 15:32

La moschea blu di Istanbul ( davanti a Santa Sofia) è una delle principali attrattive turistiche della città . L'ingresso è libero per tutti i turisti cristiani e/o musulmani al di fuori dell'orario della preghiera. La stessa cosa sarà per Santa Sofia che è uno degli edifici più importanti della storia dell'arte occidentale. Oggi si entrava in Santa Sofia dopo code infinite a caro prezzo. Basta odio religioso! La "cristiana" Bisanzio è caduta 1500 anni fa !

Junger

Ven, 24/07/2020 - 15:34

PArdon 500 anni fa

agosvac

Ven, 24/07/2020 - 15:43

Erdogan , a casa sua, può fare quello che vuole. Il problema è che non è degno, per quello che fa, di entrare a casa altrui. Pertanto se l'UE tedesca fosse seria, gli impedirebbe ogni accesso. Purtroppo chiedere serietà alla signora Merkel è chiedere troppo.

Divoll

Ven, 24/07/2020 - 15:46

E il mondo cristiano, Bergoglio in primis, che ha fatto per fermare uno scempio simile?! VERGOGNA

Divoll

Ven, 24/07/2020 - 15:48

Fosse per me, adesso convertirei in chiese le moschee piu' grandi esistenti in Europa. Purtroppo, abbiamo traditori in quasi tutti i governi della UE.

Nes

Ven, 24/07/2020 - 15:48

Un passo alla volta possono arrivare a Roma e oltre

ilbelga

Ven, 24/07/2020 - 17:03

se l'europa avesse le palle, chiuderebbe tutte le moschee e le farebbe diventare luoghi di culto cristiano. ma si sa il petrolio arriva dall'africa e allora mettiamoci in ginocchio...

Ritratto di Smax

Smax

Ven, 24/07/2020 - 17:29

50 anni e tutte le chiese cristiane faranno questa fine. Per fortuna non lo vedrò.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Ven, 24/07/2020 - 17:37

Ho pochissima simpatia per l'Islam ma in questa particolare vicenda Erdogan ha dimostrato di avere le contropalle: sottoposto al fuoco di sbarramento dei benpensanti politicamente corretti dell'Europa tutta, ha dato la lezione magistrale che a casa propria i turchi hanno il diritto di fare quello che meglio credono. Proprio come le marionette di un certo governo che conosciamo noi...

27Adriano

Ven, 24/07/2020 - 17:46

bravo bergoglio. Tra poco sarai un papa in un deserto!

Popi46

Ven, 24/07/2020 - 17:55

@Pilsudski: “fuoco di sbarramento dei....ecc”? Io non ho sentito nessun fuoco, solo belati..... frateli e soreleee.. Pio XII è stato un’altra aria, diciamo

sparviero51

Ven, 24/07/2020 - 18:30

IN TUTTO IL MONDO ORTODOSSO OGGI BANDIERE A MEZZA ASTA E CAMPANE A MORTO . E A ROMA ??????????

Savoiardo

Ven, 24/07/2020 - 18:51

l islam ,civilta' ben definita, non ha perso la spinta espansiva,quindi per la nostra civilta' sntitetica,rimane il nemico numero uno.Che piaccia o no si policamente corretti.

treumann

Ven, 24/07/2020 - 19:39

Tutto questo non è frutto del caso, tutt'altro; è il risultato della decadenza del mondo occidentale ed europeo (lo disse Papa Ratzinger molto tempo fa, quando era Vescovo a Monaco).

investigator13

Ven, 24/07/2020 - 19:55

Santa sofia gira attorno al cristianesimo da Costantino il Grande a Giustiniano imperatore d'Oriente che la riedificò sulle macerie della chiesa cristiana costruita dall'Imperatore romano sotto l'impero Bisanzio, le icone cristiane all'interno della moschea lo attestano. la domanda. Bergoglio doveva accettare l'invito di Erdogan? Essendo originariamente Santa Sofia una chiesa cristiana la presenza del papa avrebbe ricordato a tutti i cristiani che le chiese per terminare la loro esistenza devono essere sconsacrate, quindi trasformata in moschea è profanazione.Per l'Occidente cristiano Santa Sofia rimane chiesa cristiana che i mussulmani hanno trasformata in moschea Analisi sbagliata o no la penso così

investigator13

Ven, 24/07/2020 - 20:12

il preambolo del primo commento per mettere in risalto la mossa politica sbagliata di Erdogan. La chiesa ortodossa che fa capo principalmente in Russia quindi Putin, ha protestato. Certamente ci saranno riflessi tra Russia e Turchia, adesso poi che Putin ha messo nella Costituzione russa tradizione ovvero Dio Stato ovvero la Russia e famiglia qui non mi ricordo bene. Per la Russia profanare una chiesa è reato Vi ricordate le due sgallettate che in chiesa si misero a ballare? finite in carcere.