Usa, scontro fra Rudy Giuliani e George Soros

L'avvocato personale del presidente Donald Trump ha respinto le accuse di antisemitismo, dichiarando di essere "più ebreo" di George Soros: "È nemico di Israele"

Negli Usa è scontro totale fra Rudy Giuliani, avvocato del presidente Donald Trump, e il finanziere liberal George Soros, fondatore dell'Open Society Foundations e donatore del partito democratico implicato, secondo Giuliani, nei controversi affari dei dem in Ucraina sotto la presidenza Obama. In un'intervista rilasciata al New York Magazine sul tema Ucrainagate, l'ex sindaco di New York ha dichiarato che l'ex ambasciatrice Marie Yovanovitch, è "manipolata" da Soros. "Non ditemi che sono antisemita se mi oppongo a lui", ha sottolineato. "Soros non è certo un ebreo. Sono più ebreo di Soros. Non appartiene a una sinagoga, non supporta Israele, è nemico di Israele. Ha fatto eleggere otto procuratori anarchici negli Stati Uniti. È un orribile essere umano". Parole che, naturalmente, hanno sollevato un polverone e critiche anche da parte di alcune associazioni ebraiche americane, come riporta il Jerusalem Post.

Giuliani scatenato contro i Biden

La scorsa settimana, Rudy Giuliani ha reso noto attraverso una serie di tweet di aver scoperto una "vasta" corruzione in Ucraina, inclusa una "chiara" prova di riciclaggio di denaro da parte della società energetica Burisma che coinvolgerebbe l’ex vicepresidente degli Stati uniti e candidato alle prossime elezioni presidenziali Joe Biden e suo figlio Hunter. Su Twitter, Giuliani ha pubblicato diversi estratti di un mini-documentario che ha girato nelle scorse settimane tra Ucraina, Austria e Ungheria con il reporter di One America News Network Chanel Rion. Secondo Giuliani, le prove che ha raccolto in Europa e in Ucraina dimostrano che la corruzione "era così ampia" che il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, "aveva il dovere di chiedere un’indagine Usa-Ucraina". L’impeachment, ha sottolineato l’ex sindaco di New York, "è parte del tentativo dei democratici di coprire" questo presunto scandalo. "L’estorsione, la corruzione e il riciclaggio di denaro vanno oltre i Biden" ha sottolineato.

Intervistato da Fox News, l’avvocato del tycoon ha dichiarato di aver contribuito al licenziamento della già menzionata Marie Yovanovitch, ex ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina. Secondo Giuliani, Yovanovitch era corrotta e stava tentando di ostacolare le indagini in Ucraina sui Biden. Yovanovitch, 60 anni, diplomatica figlia di immigrati fuggiti dall’ex Unione Sovietica e dalla Germania nazista, ha dichiarato di essere stata estromessa dal suo ruolo a causa di una campagna diffamatoria da parte degli alleati di Trump.

Anche Barr attacca Soros

Nei giorni scorsi, intervistato da Fox News, il Procuratore generale William Barr ha preso di mira il finanziere George Soros per le sue ingerenze nelle elezioni dei procuratori locali degli Stati Uniti. In un'intervista andata in onda venerdì su The Story, Barr ha affermato che il fondatore dell'Open Society probabilmente farà affidamento sull'affluenza bassa alle elezioni primarie locali per aiutare i suoi candidati a vincere. "Ha iniziato a eleggere persone che non supportano molto le forze dell'ordine" ha accusato Barr, riferendosi al magnate di origini ungheresi. "Hanno iniziato a vincere in diverse città e, a mio avviso, non hanno dato il giusto sostegno alla polizia. Potremmo trovarci nella posizione in cui le comunità che non supportano la polizia potrebbero non ottenere la protezione di cui hanno bisogno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 24/12/2019 - 11:53

Chissà se anche questa volta ha straguadagnato vendendo le azioni Atlantia.

HappyFuture

Mar, 24/12/2019 - 12:12

Rudy Giuliani, degno avvocato di tale Presidente: Trump, formalmente impeached; lui Giuliani, indagato dalla Corte del Southern District of New York; gli amici di Giuliani Lev Parnas e Igor Fruman in galera. Da mo che Giuliani blatera di coslirazioni; mentre i fatti sono ben altri.

giovanni951

Mar, 24/12/2019 - 17:36

perché, non si puó essere nemici di Israele? dove sta scritto che deve essere per forza amico? siamo in democrazia no?

cir

Mar, 24/12/2019 - 19:08

essere nemici di israele e' un dovere.