La vittoria sul Covid e lo sviluppo economico: il discorso di fine anno di Xi

Il presidente cinese si è soffermato sulla lotta contro il Covid-19 e sui risultati economici conseguiti dalla Cina. Con l'augurio di un futuro prospero e di pace per tutti

Alla vigilia di capodanno, il capo di Stato cinese Xi Jinping ha pronunciato il suo messaggio di fine anno. Di seguito il discorso integrale, tradotto in italiano e trasmesso dalle piattaforme del China Media Group.

Il messaggio di Xi

"Compagni, amici, signore e signori, buonasera! Il 2021 è ormai alle porte e vorrei rivolgervi da Beijing i miei migliori auguri per l’Anno Nuovo! L’anno 2020 è stato un anno fuori dal normale. Nel far fronte all’epidemia di Covid-19 esplosa improvvisamente, abbiamo dato espressione al grande amore che unisce gli esseri umani aderendo al principio secondo il quale bisogna mettere al primo posto il popolo e la vita umana, ed abbiamo scritto un’epopea della lotta all’epidemia con intrepidezza, consapevoli del fatto che l’unione fa la forza.

Nei giorni più difficili della lotta all’epidemia, abbiamo assistito a una prova di grande coraggio, tenacia, responsabilità, impavido sacrificio e commovente aiuto reciproco nell’affrontare le difficoltà. Dagli angeli in camice bianco ai militari, dai ricercatori scientifici ai lavoratori dei quartieri residenziali, fino ad arrivare ai volontari e ai costruttori dei progetti, un numero considerevole di persone, inclusi gli anziani e i giovani della generazione post-Novanta, ha messo la propria vita al servizio della causa e difeso la vita della gente con il proprio amore. Tutte queste persone hanno unito le proprie limitate forze, trasformandole in un’unica imponente forza, di cui si sono serviti per costruire un muro d’acciaio a salvaguardia della vita di tutti noi.

Le figure di tutti coloro i quali sono stati spinti dal senso del dovere a non retrocedere, le staffette di tutte le persone che si sono impegnate come un sol uomo e numerose altre scene commoventi ci hanno mostrato vividamente il grandioso spirito della lotta all’epidemia. Sono le persone comuni a realizzare le imprese più grandi, gli eroi provengono dal popolo. Ogni persona è a suo modo straordinaria! Esprimo la mia vicinanza a tutte quelle persone che, sfortunatamente, sono state colpite dall’epidemia! Porgo i miei saluti a tutti gli eroi comuni! Sono orgoglioso della nostra grande patria e del nostro grande popolo ed anche del nostro spirito nazionale di incessante auto-rafforzamento!

Lo sviluppo economico e sociale

È nei momenti difficili che si vede il coraggio di una persona, con la disciplina si raggiungono grandi risultati. Superando l’impatto dell’epidemia, abbiamo ottenuto importanti risultati nel coniugare il controllo e la prevenzione dell’epidemia con lo sviluppo economico e sociale. Il XIII piano quinquennale è stato completato con successo, mentre il XIV piano quinquennale è attualmente in fase di elaborazione. La Cina sta accelerando la creazione di un nuovo modello di sviluppo e sta approfondendo l’attuazione dello sviluppo di alta qualità.

La nostra è stata la prima tra le principali economie del mondo ad aver realizzato una crescita positiva: stando alle previsioni, nel 2020 il PIL cinese supererà i centomila miliardi di yuan. La produzione cerealicola è stata buona per 17 anni consecutivi. Abbiamo ottenuto importanti risultati in termini di esplorazione scientifica – come, ad esempio, la sonda Tianwen-1, la sonda Chang’e 5 e il batiscafo con equipaggio Fendouzhe. A ciò si aggiunge il porto di libero scambio di Hainan, attualmente in costruzione.

Abbiamo, poi, resistito a gravi inondazioni. I nostri soldati e la gente del posto hanno lottato insieme contro le inondazioni, superando mille difficoltà e riducendo al minimo le perdite. Durante i miei viaggi d’ispezione nelle 13 province, regioni autonome e municipalità, ho potuto constatare che tutti stanno applicando con attenzione le misure di prevenzione dell’epidemia, impegnandosi nel frattempo per riprendere rapidamente le attività lavorative e produttive, e dedicandosi anima e corpo all’innovazione. Nel nostro Paese si ha una vivida rappresentazione di cosa significhi aver fiducia in sé stessi, automigliorarsi e possedere un’incrollabile tenacia.

Un risultato storico

Nel 2020 abbiamo ottenuto il risultato storico dell’edificazione di una società moderatamente prospera sotto tutti i profili, ottenendo una decisiva vittoria nella lotta contro la povertà. Abbiamo espugnato la fortezza della povertà più estrema, estirpando alla radice uno dei problemi più difficili da risolvere. In 8 anni, una popolazione povera rurale di 100 milioni di persone che viveva sotto la soglia di povertà è riuscita a emanciparsi dall’indigenza, con le 832 contee povere del Paese che hanno saputo liberarsi dal giogo della miseria.

In questi anni, mi sono recato nelle 14 "aree povere contigue" del Paese e sono rimasto profondamente colpito dal coraggio di cui hanno dato prova i locali sul lavoro e dalla dedizione con cui i quadri si sono profusi nell’alleviamento della povertà. Dovremo mantenere la concentrazione e lavorare sodo rimanendo con i piedi per terra, realizzare il rilancio delle aree rurali e avanzare con passo sicuro verso l’obiettivo dell’arricchimento comune.

Quest’anno abbiamo celebrato solennemente il 40esimo anniversario dell’istituzione delle prime zone economiche speciali, tra cui Shenzhen e il 30esimo anniversario dell’apertura e dello sviluppo dell’area di Pudong a Shanghai. Lungo le rive del prospero Mar meridionale e le sponde del meraviglioso fiume Huangpu, si è scossi da mille emozioni. Le zone pilota sono diventate modelli di riferimento e l'esplorazione nel campo dell'innovazione ha lasciato il posto a un modello che vede l'innovazione come forza trainante. Le riforme e l’apertura hanno permesso di creare miracoli di sviluppo, in futuro sarà necessario intensificare il processo di riforma e ampliare l’apertura con maggiore corraggio, in modo da scrivere ancora più "storie di primavera".

La comunità umana dal futuro condiviso

Ci accompagnano le persone che hanno a cuore i medesimi fini e perseguono le medesime strade, tutto il mondo costituisce una famiglia. Dopo le difficoltà sopraggiunte nel 2020, abbiamo compreso meglio il significato di comunità umana dal futuro condiviso. Ho avuto tanti colloqui telefonici con nuovi e vecchi amici stranieri, e ho presenziato a diverse videoconferenze, durante le quali ho sottolineato, in particolar modo, la necessità di rafforzare l’unione per combattere la pandemia. C’è ancora tanto da fare sotto il profilo del controllo e della prevenzione. I popoli dei vari Paesi devono unirsi nelle difficoltà, assorbendo al più presto l’impatto negativo della pandemia, così da costruire una Terra migliore.

Nel 2021 ricorre il centenario della fondazione del Partito Comunista Cinese. La storia dell’ultimo secolo è testimone di diversi grandi eventi, le intenzioni iniziali del PCC non sono mai cambiate. Dagli Shikumen di Shanghai al lago Nanhu di Jiaxing, una piccola barca ricolma delle aspettative di un popolo e delle speranze di una nazione, affrontando una corrente impetuosa e onde alte, è diventata una grande nave che guida lo sviluppo stabile e duraturo della Cina. Avendo in mente una grandiosa impresa di mille anni, il PCC ha raggiunto il suo centenario. Metteremo sempre il popolo al centro, tenendo bene a mente le intenzioni iniziali e la nostra missione. Navigando tra le onde a vele spiegate, riusciremo sicuramente a realizzare la grande rinascita della nazione cinese.

A un punto di svolta storico dei "due centenari", si inizia adesso un nuovo viaggio verso l’edificazione sotto tutti i profili di un moderno Paese socialista. Sarà un lungo viaggio, in cui potremo fare affidamento solo sui nostri sforzi, grazie ai quali abbiamo già superato tante difficoltà e percorso un lungo cammino. Dovremo continuare a compiere sforzi e ad avanzare coraggiosamente, in modo da creare più momenti di gloria meravigliosi.

Al calar della notte, si accendono le luci e i familiari si riuniscono. Alla vigilia del nuovo anno, auguro al Paese di prosperare e al popolo di vivere in pace! Desidero che tutto vada per il meglio e che tutti siano felici!

Grazie a tutti!"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.