Wilders lancia il "safari dell'islam" ma il sindaco di Molenbeek lo vieta

Il politico di estrema destra olandese annuncia una manifestazione islamofoba nel fortino musulmano della capitale belga. E scoppia la polemica

Un vero e proprio "safari dell'islam": si chiamava proprio così la manifestazione anti-musulmani convocata a Bruxelles dal leader xenofobo olandese Geert Wilders. Una manifestazione organizzata di concerto con l'estrema destra fiamminga e subito vietata dal sindaco della municipalità di Molenbeek, tristemente nota per essere una delle enclaves dell'islamismo radicale nel cuore dell'Europa.

Oltre ad essere il quartiere della capitale a maggiore concentrazione di abitanti musulmani, infatti, Molenbeek ha dato anche i natali ad alcuni degli attentatori che negli anni scorsi hanno colpito diverse capitali europee e che proprio in questo quartiere si sono nascosti nel tentativo di sfuggire alla cattura da parte delle forze dell'ordine.

Un luogo altamente significativo, dunque, quello scelto da Wilders per una manifestazione che si preannunciava incendiaria. E dev'essere stata proprio quest'ultima caratteristica a spingere il sindaco di Molenbeek, Francoise Schepmans, a vietare la dimostrazione, vietando l'ingresso di organizzatore e partecipanti sul territorio municipale: "Tutti gli assembramenti di persone nell'ambito di questa marcia sono interdetti", si può leggere nel comunicato ufficiale diffuso nelle scorse ore.

I partiti di estrema destra che hanno organizzato il "safari", però, hanno fatto sapere che non intendono arretrare di un millimetro e che anzi domani si presenteranno ugualmente all'appuntamento e che quindi terranno una conferenza stampa.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 03/11/2017 - 10:45

I Belgi non ne hanno ancora avuto abbastanza. Errare humanum...con quello che segue.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 03/11/2017 - 12:23

Un sindaco manifestamente dalla parte degli islamici, un traditore cioè.

lorenzovan

Ven, 03/11/2017 - 12:37

no Memphis ...ti assicuro che come gli olandesi ne hanno abbastanza..solo che non sanno come rimediare alla cavoltata fatta decenni fa..quando il problema del fondamentalismo non esisteva e nessuno poteva prevederlo..e i due paesi avevano necessita' di manodopera non qualificata ( prima c'erano italiani e spagnoli....)..a cio' si aggiunga il fatto della creazione nelle grandi citta' di veri ghetti ( quando vivevo in Amsterdam si vedeva ad occhio la fuga degli autoctoni dai quartieri popolari dove venivano insediati i maghrebini...) Ora nessuno sa come risolvere il problema...se non cercare di bloccare il proselitismo ..espellere i piu' facinorosi e offrire lauti compensi a chi ritorna in patria !!!! evidentemente nessuno si sogna di adoperare mezzi violenti e furoi dalla realt' storica come rimpatri forzati di centinaia di migliaia di persone..avolte bene integrate e necessarie al funzionamenti della vita sociale di quei paesi

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 03/11/2017 - 12:58

a beirut, ops bruxelles, non gli sono bastati gli attentati. si vede che ne vogliono altri e saranno accontentati

lorenzovan

Ven, 03/11/2017 - 13:38

ma se avete picchi di ignoranza come dimostrate coi vostri post..perche' non andate a commentare su Topolino ???

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 03/11/2017 - 14:36

Un'Europa sottomessa, incapace di reagire, vile e lontana anni luce dai propri cittadini..