Morto Tullio Kezich: scrittore e critico

E' morto a ottantuno anni, era uno scrittore di successo e un noto critico cinematografico. La moglie: "Era uno dei più grandi intellettuali italiani, nel senso vero e più nobile della parola"

Morto Tullio Kezich: scrittore e critico

Roma - È morto questa mattina a Roma Tullio Kezich, 81 anni non ancora compiuti, scrittore, attore, autore teatrale, sceneggiatore e critico cinematografico, grande biografico di Fellini. Lo conferma al telefono ad Apcom Alessandra, la moglie di Kezich, che commossa spiega: "Come nelle volontà di Tullio non ci saranno funerali e la salma verrà cremata". "Credo - ha aggiunto con la voce rotta dal pianto - che sarà un grande vuoto per tutti. È venuto a mancare uno dei più grandi intellettuali italiani, nel senso vero e più nobile della parola".

Mereghetti: "Un maestro"
"Kezich è stato un grande maestro, ha insegnato il suo amore per il cinema a intere generazioni". Così il critico cinematografico Paolo Mereghetti ricorda all’Ankronos Tullio Kezich, morto oggi a Roma a quasi 81 anni. "Il suo libro Il western maggiorenne - spiega Mereghetti - ha aperto gli occhi a intere generazioni e quello pubblicato recentemente su La dolce vita, mostra il suo altissimo istinto critico e giornalistico". "La sua capacità di cogliere il dietro le quinte di un film e di descrivere in poche righe un attore - conclude Mereghetti - o l’atteggiamento di Fellini (riferendosi al libro di Kezich su ’La Dolce Vità) era veramente straordinaria".

Commenti