Motori

Bastianini salta il Gp di Argentina ma conferma Austin? Ecco cos'ha detto il pilota

Enea Bastianini salterà il gran premio dell'Argentina ma punta ad esserci ad Austin, negli Stati Uniti. "Le visite sono andate bene, la frattura alla scapola è composta"

Bastianini salta il Gp di Argentina ma conferma Austin? Ecco cos'ha detto il pilota

"Purtroppo ho fratturato la scapola, ma la cosa bella sarà tornare più forte!": sono le parole di Enea Bastianini sui social network dopo l'infortunio subito nell'ultimo gran premio, a causa della scivolata sull'asfalto di Luca Marini che ha fatto volare il pilota riminese. Incidente che gli farà saltare il gran premio dell'Argentina. Che la situazione fosse "seria" si era già capito dall'ospedale dove il 25enne era stato subito trasportato dopo la caduta. Anche il team manager Davide Tardozzi dopo la Sprint aveva espresso poche speranze sul fatto che Bastianini sarebbe riuscito a correre in Argentina. "Convocare Michele Pirro in Argentina? Mi interessa di più sapere come sta Enea e ragionare con lui quali possano essere i tempi del rientro. Sulla base di questo cercheremo di trarre le giuste considerazioni e di correre se lo potrà fare”, queste le sue parole a Sky Sport MotoGP.

"Tornerò più forte di prima"

Il post di Bastianini ha però rassicurato tutti i suoi tifosi:

Il centauro riminese ha rassicurato tutti sulle sue condizioni di salute affermando chee potrebbe tornare in pista ad Austin: "Le visite sono state abbastanza positive, la frattura alla scapola è fortunatamente composta e potrò iniziare la riabilitazione lunedì prossimo. Ci sono buone speranze che torni a gareggiare ad Austin e quindi l'obiettivo è tornare in forma per quel gran premio. Ovviamente dovrò essere a posto per guidare una motogp, ne deve valere la pena e lo valuteremo più avanti".

Il weekend portoghese gli ha fatto questo beffardo regalo ma lui è pronto a tornare in pista più forte che mai. La spalla non sarà operata e la decisione è stata presa dopo essere stato visitato a Forlì dal dottor Porcellini. La spalla sar tenuta immobilizzata all'inizio della riabilitazione, prevista per lunedì 3 aprile. L'obiettivo è quello di rientrare in pista in occasione del GP della Americhe ad Austin, nel weekend del 16 aprile, terza prova della MotoGP 2023.

Commenti