Revisione, la Motorizzazione smentisce: "Niente multa in automatico"

L'allarme è scattato da mesi con l'arrivo del nuovo sistema informatizzato. Ora finalmente la smentita

Ne avevamo parlato a fine ottobre: con le nuove norme sulla revisione delle auto il rischio di multa automatica era alto. Ora, dopo più di tre mesi, finalmente la Motorizzazione civile smentisce e gli automobilisti tirano un sospiro di sollievo.

L'ultimo allarme lo aveva lanciato l'Adiconsum solo qualche giorno fa: "Da oggi la multa per la mancata revisione del veicolo scatterà in automatico e sarà inviata a casa a quanti, entro il mese di scandenza del proprio veicolo non effettuerà l'adempimento previsto", aveva detto il presidente dell'associazione Pietro Giordano, preoccupato dall'informatizzazione delle procedure di controllo e aggiornamento della carta di circolazione. Con le nuove norme, infatti, controllare se un'auto è in regola è un attimo, senza necessariamente fermare il veicolo.

"La sanzione scatta solo in caso di circolazione. La norma è stata male interpretata", spiega ora - spiega il direttore generale della Motorizzazione Civile, Maurizio Vitelli. Insomma, si è trattato di un falso allarme: il sistema informatizzato c'è, ma le sanzioni scattano solo se l'auto circola, rendendo ancora necessario il posto di blocco e la verifica in strada.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.