Sport

Mou prima delusione: alla Lazio la Supercoppa 

Nonostante un netto dominio territoriale e di gioco dell’Inter, la Lazio si è aggiudicata la Supercoppa italiana vincendo per 2 a 1 allo stadio di Pechino. Inutile per i nerazzurri la rete con cui Samuel Etòo ha accorciato le distanze al 34' del secondo tempo

Mou prima delusione: alla Lazio la Supercoppa 

Pechino - Nonostante un netto dominio territoriale e di gioco dell’Inter, la Lazio si è aggiudicata la Supercoppa italiana vincendo per 2 a 1 allo stadio di Pechino. Inutile per i nerazzurri la rete con cui Samuel Etòo ha accorciato le distanze al 34' del secondo tempo dopo i due gol di Matuzalem e di Rocchi con cui i biancocelesti si erano portati in vantaggio all’inizio della seconda parte di gara.

Una vittoria a sorpresa La Lazio vince così la Supercoppa italiana, Al National Stadium di Pechino davanti a circa 65 mila spettatori. Davide Ballardini comincia con un trofeo la sua avventura sulla panchina laziale grazie a un micidiale 1-2 firmato Matuzalem-Rocchi tra il 18’ e il 21’ della ripresa. Inutile il gol della bandiera di Etòo. Mourinho presenta Chivu in difesa al fianco di Lucio; Stankovic trequartista e coppia d’attacco composta dal duo Milito-Etòo. Ballardini sceglie Diakite come centrale in coppia con Siviglia; Baronio è il regista mentre Matuzalem opera dietro la coppia d’attacco Zarate-Rocchi; il neo acquisto Cruz parte dalla panchina. Prima occasione del match al 3’ per la Lazio con un sinistro da fuori di Matuzalem che termina alta di poco. L’Inter mantiene il possesso palla e prova a fare la partita, ma i biancocelesti sono abili a chiudere tutti gli spazi. All’ 11’ Lichtsteiner manca l’anticipo su Etòo, cross del camerunense, Siviglia sbaglia il rilancio, poi salvataggio in angolo e dopo il tiro dalla bandierina stacco di testa di Lucio con palla alta. Al 16’ botta di destro di Etòo, parata in due tempi di Muslera. Al 20’ Zarate mette i brividi alla retroguardia nerazzurra con un gran sinistro di Zarate da fuori area, Julio Cesar si salva in angolo con un grande intervento. Al 32’ è Muntari, favorito da un rimpallo, a sprecare una grande occasione sparando alto davanti a Muslera. Al 37’ gran parata del portiere su colpo di testa ravvicinato di Lucio. Il primo tempo si chiude a reti inviolate.

La Lazio sblocca il risultato Anche nella ripresa l’Inter si mantiene in avanti e al 2’ parata in due tempi di Muslera su conclusione di Muntari. Al 6’ ci prova Stankovic dal limite, altro buon intervento del portiere. La Lazio fatica e all’11’ Etòo manda fuori per un soffio dopo un errato retropassaggio di Diakite. Al 18’ passa incredibilmente in vantaggio la Lazio: punizione di Kolarov, respinta di Julio Cesar su Matuzalem, ma la palla colpisce sul volto lo stesso giocatore laziale e si insacca. Al 21’ il raddoppio con un gran pallonetto di Rocchi che scavalca Julio Cesar. Un colpo da ko per la squadra di Mourinho. Al 33’ l’Inter prova a riaprire il match con Etòo che approfitta di un errore di Dabo e con il sinistro batte Muslera. Al 41’ Milito segna di sinistro, ma Morganti annulla giustamente per un fuorigioco di Etòo che si trovava sulla traiettoria del tiro. Nel recupero Etòo sfiora il pareggio su calcio di punizione. 

Commenti