Naomi Campbell testimonierà al processo contro l'ex presidente della Liberia

Naomi Campbell ha confermato che testimonierà al processo contro l'ex presidente della Liberia, Charles Taylor, accusato di crimini di guerra commessi in Sierra Leone. Il tribunale speciale per la Sierra Leone, che sta processando Taylor accusato di aver usato diamanti per finanziare il conflitto che è costato la vita a decine di migliaia di persone, ha annunciato all'inizio di luglio di aver convocato la Campbell per il 29 luglio. E nella tarda serata di ieri un portavoce della top model ha confermato che la Campbell ha intenzione di testimoniare. La «pantera nera» è stata convocata per parlare delle notizie circa dei diamanti ricevuti in regalo da Taylor nel 1997, durante un ricevimento organizzato dall'allora presidente sudafricano Nelson Mandela. «Naomi è un testimone a cui è stato chiesto di fare chiarezza su degli eventi del 1997. E lei ha chiarito che ha tutta l'intenzione di aiutare la giustizia. Ma per scansare ogni equivoco, dobbiamo ribadire che la signora Campbell non è accusata di nulla». Ospite qualche settimana fa dello show di Oprah Winfrey, la Campbell non aveva nè confermato nè smentito di avere ricevuto in regalo le gemme, spiegando: «Non voglio essere coinvolta nel caso di quest'uomo. Ha fatto delle cose terribili e io non voglio mettere in pericolo la mia famiglia».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti