Carcasse d'auto e ricambi, scattano i sigilli

Blitz della Polstrada, sotto sequestro due aree adiacenti a un'officina di Marigliano. C'è una denuncia

Carcasse d’auto e pezzi di ricambio alla rinfusa, scattano i sigilli a due aree di un’autocarrozzeria di Marigliano, in provincia di Napoli.

L’operazione porta la firma degli agenti della Polizia di Stato del distaccamento di Nola che nella giornata di martedì scorso hanno proceduto a sequestrare un’area ampia circa 2mila metri quadri in cui, stando a quanto i poliziotti hanno riscontrato, erano state abbandonate al suolo numerose automobili ormai inservibili. Insieme ai relitti delle auto, gli agenti hanno ritrovato anche molti pezzi di ricambio, diversi pneumatici e svariati parti meccaniche e di carrozzeria.

Ma non basta perché i poliziotti hanno rilevato irregolarità in un deposito allestito nei pressi della carrozzeria, ampio circa 105 metri quadri, in cui hanno rinvenuto altri ricambi e gomme per auto ormai consunti. In quella “struttura” confluivano, secondo gli agenti, le acque reflue e quelle piovane che venivano poi convogliate in un pozzo interrato da cui, tramite un impianto idraulico, veniva prelevata per i servizi igienici dell’officina. Tutto ciò senza alcuna depurazione.

Oltre ai sequestri è scattato il deferimento del responsabile all’autorità giudiziaria che dovrà rispondere delle difformità e delle violazioni alle norme in materia ambientale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.