Napoli

Circumvesuviana, ancora guai: piove nel vagone

I passeggeri sul treno della Circumvesuviana sono stati costretti ad ammassarsi ai lati del vagone. La scena ripresa in un video ha scatenato il malcontento degli utenti

Circumvesuviana, ancora guai: piove nel vagone

Non bastano ritardi, treni cancellati o bloccati con passeggeri costretti a camminare a piedi sui binari e vagoni affollati. Ora i pendolari che usano la Circumvesuviana, una delle principali arterie del trasporto pubblico nell’area vesuviana, devono anche stare attenti a non bagnarsi per la pioggia. Non nelle stazioni situate lungo la tratta bensì quando sono a bordo dei treni

Come è capito questa mattina quando un forte temporale ha colpito Napoli. A denunciare l’accaduto su Facebook è la pagina satirica "Circumvesuviana. Guida alle soppressioni e ai misteri irrisolti" che ha pubblicato un video eloquente, divenuto subito virale, di quanto si è verificato.

Nel filmato, accompagnato dal messaggio sarcastico "Stamattina docce termali e tonificanti in Circumvesuviana", si vede l’acqua che cade dal tetto della carrozza e i passeggeri che per evitare di inzupparsi sono costretti ad ammassarsi ai lati del vagone. Un nuovo ennesimo disagio per gli utenti che usano questa linea per spostarsi.

Tantissime le condivisioni del video e i commenti alle immagini. Molti hanno usato ironia per descrivere lo stato in cui versa la Circumvesuviana. C’è chi come Gerardo Cascone ha scritto: "Solo noi , solo noi abbiamo i treni con le docce". Dylan Esposito fa un parallelismo: "In Giappone i treni non hanno il servizio doccia. E poi c'è qualcuno che mette in dubbio la superiorità nei nostri trasporti pubblici rispetto a quelli nipponici". C’è chi poi come Giacomo Vaccaro usa toni più seri per manifestare il proprio sconcerto: "Una pena infinita. Chi di dovere che guarda queste scene impietose non fa nulla da anni. Pure senza dignità!".

Infine c’è anche un utente, Augusto Cracco, che evidenzia la pericolosità della situazione che si è venuta a creare: "Per anni, tutte le volte che ANM ha fatto uscire il filobus storico 8021, si è stati attenti al meteo perché poteva andare soggetto ad eventuali pericolose dispersioni in caso di pioggia. Ed era uno scrupolo in più. Guardate questo treno della Circumvesuviana (EAV) , con apparecchiature elettriche, pantografo e linea aerea a 1500 volts sulla testa... Piove dentro ed è allegramente in linea!".

Commenti